mercoledì 13 dicembre 2017

Il rialzo del Ripple puzza di crollo imminente del bitcoin

Prevedere il futuro è roba da maghi,gioco a fare il divino Otelma,mi lancio in una previsione.
Il bitcoin sta per crollare nel giro di poco tempo.
A crearmi questo sospetto,oltre al grafico parabolico e al bisogno di ''entrare a tutti i costi per non perdere l'opportunità del secolo'',c'è un'indizio importante,la criptocurrency delle banche Ripple ha messo sù un rialzo del 30% in un giorno,segnale che importanti capitali stanno perdendo fiducia nella criptocurrency alternativa alle banche,generalmente il Ripple non ha oscillazioni così grosse.
Il bitcoin potrebbe subire un tracollo,sarà divertente vedere cosa paolo barrai e altri profeti del bitcoin diranno alle loro folle di seguaci...
Tutti i capitali che fuoriusciranno dal bitcoin,in parte si riverseranno su canali tradizionali (specialmente oro,dato che il bitcoiner è generalmente anti-sistema),però credo che una parte rimarrà nel mondo delle cripto e a beneficiarne sarà sopratutto il Ripple...

Catarismo la riforma mancata della Cristianità

Nel 1300 nel sud della Francia,ma anche in nord Italia si affermò un movimento religioso che è stato definito eresia.
Derubricato ad ennesima tragedia ad opera dell'uomo sull'uomo in nome di Dio,non è mai stato analizzato in quanto tale,come la ''riforma mancata'' della Cristianità,riforma che il protestantesimo non raggiungerà minimamente.
La famosa crociata contro i catari distruggerà per sempre la possibilità che aveva la Cristianità di sopravvivere al fluire dei secoli e alla modernità.
Per come la penso io,il Cristianesimo è destinato a morire.
La causa principale è l'inconciliabilità tra l'infinità bontà di Dio,e l'esistenza di un mondo malvagio in cui come disse Lars Von Trier in una frase magistrale,''la natura è la chiesa di satana''.
La Cristianità infatti non ha retto il colpo dell'espansione della scienza che ha declassificato l'uomo a semplice evoluzione della scimmia,e che tramite la legge della selezione naturale ha suggerito all'uomo che la morale è un'inutile freno inibitorio che ostacola l'evoluzione della specie.
Perchè il catarismo avrebbe parato meglio il colpo?
Per capirlo è necessario spendere 2 parole su cosa sono i catari.
In primo luogo,il catarismo non è una novità,affonda le sue radici nella dottrina gnostica.
Questa dottrina insegna che il creatore di questo mondo è un demiurgo malvagio che ha imprigionato i nostri corpi nel groviglio della materia separandoli dal vero Dio,che non ha nulla a che fare con il nostro universo.
A sua volta questa dicotomia affonda le sue radici nello Zoroastrismo.
Lo Zoroastrismo a differenza del Cristianesimo credeva che i due principi del bene e del male fossero rappresentati da due dei equipollenti e in continua lotta,Ahura Mazda,il dio del bene,e Arhiman o Angra Mainu il dio del male.
Lo Zoroastrismo è molto preciso nel definire angelologia e demonologia,inoltre ha una cosmologia molto interessante.
Lungi dall'essere un capriccio di un Dio che si sentiva solo,la nostra creazione è frutto dell'invasione di Arhiman e delle sue schiere nel regno del bene.
L'universo fisico e l'esistenza dell'uomo sarebbe una sorta di reazione del principio del bene che tramite questo universo ha tentato di creare una barriera e fermare Arhiman.
A mio avviso questa visione è ancora più seducente dello gnosticismo,perchè spiega la malignità del mondo in maniera più raffinata dello gnosticismo.
In ogni caso,credere in un Dio onnipotente svilisce il senso della vita umana.
In primis crea delle incompatibilità tra ragione e fede che ogni credente sente dentro di sè e che alla lunga logorano quel tipo di religione.
In secondo luogo,non viene dato sufficiente rilievo al libero arbitrio dell'uomo, lungi dall'essere una concessione che ci viene data,in base alla quale la scelta fra bene e male e una faccenda privata che si esaurisce nelle conseguenze di un aldilà,mentre invece nello zoroastrismo è parte di una battaglia cosmica alla quale noi possiamo dare il nostro prezioso esiziale contributo.
L'uomo ritorna protagonista senza la necessità di eliminare la dimensione metafisica,come avvenuto nell'umanesimo rinascimentale.
La scienza ci dice che nel big bang c'è stato uno squilibrio tra materia e antimateria,uno squlibrio minimo ma necessario perchè se materia e antimateria fossero state del tutto equivalenti il nostro mondo si sarebbe annichilito.
Dunque all'origine di tutto uno squilibrio fra 2 principi antitetici,il che ci ricorda l'invasione di campo di Arhiman e delle sue schiere.
Questa visione che elimina il Dio onnipotente,permette al credente di credere  e tuttavia non vedere la propria fede annichilita dagli abomini morali della natura che lo circonda.
La perdita della fede in questo dio onnipotente ha permesso la genesi di ideologie come quella nazista,che rifacendosi ai principi della natura (la svastica come  simbolo dell'ordine cosmico) si promettevano di riordinare il mondo.
Lo sterminio dei popoli era ora non solo giustificabile,ma necessario,perchè il più adatto avrebbe mondato l'umanità della presenza del meno adatto.
Questa idea è stata ripresa nelle società anglosassoni dando vita al darwinismo sociale in cui diventa auspicabile per le stesse motivazioni la morte del povero.
Se le antiche dottrine di Zaratusthra,riprese dal catarismo in occidente e dal bogomilismo in oriente fossero divenute la norma,nessuno avrebbe abbandonato Dio in nome delle ''ragioni del mondo'' ,perchè sarebbe  stato chiaro a tutti che l'ordine di questo mondo era malato e che i suoi meccanismi di funzionamento del tutto perversi,andavano studiati,ma non imitati.
Ahura Mazda avrebbe ripreso il controllo del mondo,ma ciò solo con la volontaria collaborazione dell'uomo che rifiutava ''la legge di questo mondo''.
Per questo ritengo che la Cristianità abbai perso la sua grande occasione,per riformarsi e reintegrare le dottrine originarie predicate da Zaratusthra.
Last but not least,che il Cristianesimo fosse un'estensione dello Zoroastrismo lo aveva intuito anche il più feroce critico della Cristianità,ovvero Nietzsche che intitolò la sua opera più autorevole ''così parlò Zaratusthra''.
I famosi re magi,altri non erano se non seguaci di Zaratusthra,che vedevano in Gesù Cristo il continuatore della loro dottrina.
Il paradiso termine che infatti deriva dal persiano paradeisos,per gli ebrei non esisteva,essi nella loro religione originaria non hanno mai creduto ad alcun aldilà.
L'invenzione del bene e del male,che dispiaceva molto a Nietzsche e al mondo moderno è stata teorizzata nella sua forma più compiuta nell'altopiano iranico da Zaratusthra,ed è difatti a lui che Nietzsche affida il compito di disfarsene.
Ma l'oltreuomo è una chimera e gettare via il concetto di bene e male,e le loro radici metafisiche,non è la genesi dell'oltreuomo,ma l'aborto dell'umanità,il declinare il proprio ruolo di minuscolo granello che può fare da ago della bilancia di una battaglia trascendente e cosmica.

Bitcoin,la grande domanda

La grande domanda sul bitcoin e le altre criptovalute,non è tanto a che prezzo arriverà,ma semmai perchè l'autorità costituita non intervenga.
Cioè una delle prerogative dello stato è proprio quello di battere moneta,si è discusso all'infinito di questa storia,del fatto che sia stato espropriato dalle banche,che la banca centrale dev'essere di proprietà dello stato...
Ora se ne esce trullo,trullo uno che crea una nuova moneta,il bitcoin.rivoluzionaria per carità,che quindi sottrae allo stato questo vero e proprio privilegio e sembra che tutto vada bene così.
Ora immaginiamo che il bitcoin diventi la nuova divisa internazionale,bene,il fondatore della tecnologia se anche solo ne avesse detenuto per sè il 10% ,avrebbe a disposizione il 10% della ricchezza mondiale,questo sì che è signoraggio...
Il punto è: perchè le autorità non intervengono?
Non sentono minacciato il proprio potere?
E qui la cosa si fa strana,perchè le autorità addirittura permettono il debutto sulla borsa valori di Chicago...
Sono stati fulminati da estasi libertaria per cui seguono la politica del laissez-faire mentre Satoshi Nakamoto gli toglie la terra sotto i piedi?
E quando i barili di petrolio verranno quotati in bitcoin?
Ora tanto per contestualizzare vediamo dei precedenti di monete private,e come è intervenuto lo stato:
Il liberty dollar
Era un progetto di moneta libertaria ovvero basata su una base fissa di oro e argento e chi utilizzava il liberty dollar, poteva cambiare i dollari nell'equivalente in oro e argento.
Un piccolo privato ritorno al gold standard.
https://en.wikipedia.org/wiki/Liberty_dollar_(private_currency)

Come si può vedere la storia,è durata poco,nel 2007 l'Fbi ha sequestrato tutto il materiale della zecca e il suo fondatore  Bernard von NotHaus è finito in galera.
Ebbene sì,in galera.
Le criptocurrencies invece vengono quotate,nessuno dice niente,va bene così e allora uno si fa qualche domanda...
Perchè non intervengono?
La risposta è che questa connivenza è sospetta.
Sospetta tantopiù se si considera che nel deep-web nessuno accetta più dollari o euro ma tutti vogliono bitcoin,quindi droga e armi vengono pagate in bitcoin.
Ci sarebbero tutti gli elementi per un intervento delle autorità statali,ma non lo fanno anzi,ti quotano il bitcoin a Chicago.
Qualcosa non quadra.

domenica 10 dicembre 2017

Quando la Cia finanziava il femminismo

Quando la cia finanziava il femminismo

Boero

http://en.wikipedia.org/wiki/Gloria_Steinem

Questa la pagina wikipedia dedicata a Gloria Steinem,una delle principali femministe della ''seconda ondata'',che con i suoi libercoli e filmetti strappalacrime si proponeva di mostrare come fosse ''difficile'' la vita delle ragazze che posavano per playboy.

Ebbene COSTEI HA AMMESSO DI AVER PRESO SOLDI DALLA CIA.

Da wikipedia:''In May 1975, Redstockings, a radical feminist group, raised the question of whether Steinem had continuing ties with the Central Intelligence Agency (CIA). Though she admitted work for a CIA-financed foundation in the late 1950s and early 1960s, Steinem denied any further involvement.[11] Steinem was also a member of Democratic Socialists of America.[12]''

E' interessante cercare su google gloria steinem+cia


Gloria Steinem - How The CIA
Used Feminism To Destabilize Society 

By Henry Makow, Ph.D.
http://educate-yourself.org/cn/makowfeminismsteinemandcia19mar02.shtml
March 19, 2002 

http://www.rense.com/general21/hw.htm 

"In the 1960´s, the elite media invented second-wave feminism as part of the elite agenda to dismantle civilization and create a New World Order." 

Since writing these words last week, I have discovered that before she became a feminist leader, Gloria Steinem worked for the CIA spying on Marxist students in Europe and disrupting their meetings. She became a media darling due to her CIA connections. MS Magazine, which she edited for many years was indirectly funded by the CIA.

Steinem has tried to suppress this information, unearthed in the 1970´s by a radical feminist group called "Red Stockings." In 1979, Steinem and her powerful CIA-connected friends, Katharine Graham of the Washington Post and Ford Foundation President Franklin Thomas prevented Random House from publishing it in "Feminist Revolution." Nevertheless the story appeared in the "Village Voice" on May 21, 1979.

Steinem has always pretended that she had been a student radical. "When I was in college, it was the McCarthy era," she told Susan Mitchell in 1997, "and that made me a Marxist." (Icons, Saints and Divas: Intimate Conversations with Women who Changed the World 1997. p 130) Her bio-blurb in June 1973 MS. Magazine states: "Gloria Steinem has been a freelance writer all her professional life. Ms magazine is her first full-time salaried job."

Not true. Raised in an impoverished, dysfunctional family in Toledo Ohio, Steinem somehow managed to attend elite Smith College, Betty Friedan´s alma mater. After graduating in 1955, Steinem received a "Chester Bowles Student Fellowship" to study in India. Curiously, an Internet search reveals that this fellowship has no existence apart from Gloria Steinem. No one else has received it.

In 1958, Steinem was recruited by CIA´s Cord Meyers to direct an "informal group of activists" called the "Independent Research Service." This was part of Meyer´s "Congress for Cultural Freedom," which created magazines like "Encounter" and "Partisan Review" to promote a left-liberal chic to oppose Marxism. Steinem, attended Communist-sponsored youth festivals in Europe, published a newspaper, reported on other participants, and helped to provoke riots.

One of Steinem´s CIA colleagues was Clay Felker. In the early 1960´s, he became an editor at Esquire and published articles by Steinem which established her as a leading voice for women´s lib. In 1968, as publisher of New York Magazine, he hired her as a contributing editor, and then editor of Ms. Magazine in 1971. Warner Communications put up almost all the money although it only took 25% of the stock. Ms. Magazine´s first publisher was Elizabeth Forsling Harris, a CIA-connected PR executive who planned John Kennedy´s Dallas motorcade route. Despite its anti establishment image, MS magazine attracted advertising from the crème of corporate America. It published ads for ITT at the same time as women political prisoners in Chile were being tortured by Pinochet, after a coup inspired by the US conglomerate and the CIA.

Steinem´s personal relationships also belie her anti establishment pretensions. She had a nine-year relationship with Stanley Pottinger, a Nixon-Ford assistant attorney general, credited with stalling FBI investigations into the assassinations of Martin Luther King, and the ex-Chilean Foreign Minister Orlando Latelier. In the 1980´s, she dated Henry Kissinger. For more details, see San Francisco researcher Dave Emory.

Our main misconception about the CIA is that it serves US interests. In fact, it has always been the instrument of a dynastic international banking and oil elite (Rothschild, Rockefeller, Morgan) coordinated by the Royal Institute for Internal Affairs in London and their US branch, the Council for Foreign Relations. It was established and peopled by blue bloods from the New York banking establishment and graduates of Yale University´s secret pagan "Skull and Bones" society. Our current President, his father and grandfather fit this profile.

The agenda of this international cabal is to degrade the institutions and values of the United States in order to integrate it into a global state that it will direct through the United Nations. In its 1947 Founding Charter, the CIA is prohibited from engaging in domestic activities. However this has never stopped it from waging a psychological war on the American people. The domestic counterpart of the "Congress for Cultural Freedom" was the "American Committee for Cultural Freedom." Using foundations as conduits, the CIA controlled intellectual discourse in the 1950´s and 1960´s, and I believe continues to do so today. In The The Cultural Cold War: The CIA and the World of Arts and Letters, Francis Stonor Saunders estimates that a thousand books were produced under the imprint of a variety of commercial and university presses, with covert subsidies.

The CIA´s "Project Mockingbird" involved the direct infiltration of the corporate media, a process that often included direct takeover of major news outlets. "By the early 1950´s," writes Deborah Davis, in her book Katharine the Great : Katharine Graham and Her Washington Post Empire, the CIA owned respected members of the New York Times, Newsweek, CBS and other communication vehicles, plus stringers, four to six hundred in all." In 1982 the CIA admitted that reporters on the CIA payroll have acted as case officers to agents in the field. Philip Graham, publisher of the Washington Post, who ran the operation until his "suicide" in 1963, boasted that "you could get a journalist cheaper than a good call girl, for a couple of hundred dollars a month."

I was born in 1949. Idealists in my parent´s generation were disillusioned when the Communist dream of universal brotherhood turned out to be a shill for a brutal despotism. My own generation may discover that our best instincts have also been manipulated and exploited. There is evidence that the 60´s drug counter culture, the civil rights movement, and anti-war movement, like feminism, were CIA directed. For example, the CIA has admitted setting up the National Student Association as a front in 1947. In the early 1950´s the NSA opposed the attempts of the House Un American Activities Committee to root out Communist spies. According to Phil Agee Jr., NSA officers participated in the activities of SNCC, the militant civil rights group, and Students for a Democratic Society, a radical peace group.

According to Mark Riebling, the CIA also may have used Timothy Leary. Certainly the agency distributed LSD to Leary and other opinion makers in the 1960s. Leary made a generation of Americans turn away from active participation in society and seek fulfillment "within." In another example of the CIA´s use of drugs to interfere in domestic politics, Gary Webb describes how in the 1980´s, the CIA flooded Black ghettos with cocaine.

I won´t attempt to analyze the CIA´s motivation except to suggest what these acts have in common: They demoralized, alienated and divided Americans. The elite operates by fostering division and conflict in the world. Thus, we don´t realize who the real enemy is. For the same reason, the CIA and elite foundations also fund the diversity and multi cultural movements.

Feminism has done the most damage. There is no more fundamental yet delicate relationship in society than male and female. On it depends the family, the red blood cell of society. Nobody with the interests of society at heart would try to divide men and women. Yet the lie that men have exploited women has become the official orthodoxy.

Man loves woman. His first instinct is to nurture ("husband") and see her thrive. When a woman is happy, she is beautiful. Sure, some men are abusive. But the vast majority have supported and guided their families for millennium.

Feminists relentlessly advance the idea that our inherent male and female characteristics, crucial to our development as human beings, are mere "stereotypes." This is a vicious calumny on all heterosexuals, 95% of the population. Talk about hate! Yet it is taught to children in elementary schools! It is echoed in the media. Lesbians like Rosie O´Donnell are advanced as role models.

All of this is calculated to create personal confusion and sow chaos among heterosexuals. As a result, millions of American males are emasculated and divorced from their relationship to family (the world and the future.) The American woman has been hoodwinked into investing herself in a mundane career instead of the timeless love of her husband and children. Many women have become temperamentally unfit to be wives and mothers. People, who are isolated and alone, stunted and love-starved, are easy to fool and manipulate. Without the healthy influence of two loving parents, so are their children.

Feminism is a grotesque fraud perpetrated on society by its governing elite. It is designed to weaken the American social and cultural fabric in order to introduce a friendly fascist New World Order. Its advocates are sanctimonious charlatans who have grown rich and powerful from it. They include a whole class of liars and moral cripples who work for the elite in various capacities: government, education and the media. These imposters ought to be exposed and ridiculed.

Women´s oppression is a lie. Sex roles were never as rigid as feminists would have us believe. My mother had a successful business in the 1950´s importing watch straps from Switzerland. When my father´s income increased, she was content to quit and concentrate on the children. Women were free to pursue careers if they wanted to. The difference was that their role as wife and mother was understood, and socially validated, as it should be.

Until Gloria Steinem and the CIA came along.] 

Henry Makow

sabato 9 dicembre 2017

Privilegio

Fiori alla tua giacca,
una porta si apre,
sguardi di donne compiaciute,
c'è elettricità nel sapere,
di essere ammesse alla festa
della meglio gente.
Il piacere di lamentarsi
di un cavallo ammalato,
in un palazzo di marmo,
sospesi al terzo piano
mentre i barboni sotto
muoiono di freddo.
Tu non hai caldo?
si ho mal di testa,
dev'essere questo martini
fa schifo
apri la finestra caro,
entra ossigeno
ma i manichini non respirano,
i vestiti eleganti
gli orologi
i braccialetti,le collane
sono sospese
su queste maschere di cera,
forse il calore delle candele
potrebbe scioglierli,
è per quello che hanno caldo.
Lampade liberty
illuminano di rosa soffitti
affrescati e alti
perchè occhi lontani,
su panchine d'inferno
contemplino gli arazzi
dalle finestre
morbidamente lucenti
inchiodati a una panchina
come Cristo in croce
quello è per loro il cielo,
ci andranno forse da morti,
tra poco considerando
la merda che bevono ogni sera,
ma tu sei dei nostri
e ti abbiamo riservato una comoda poltrona,
con un bicchiere di cristallo
berrai lentamente la città conchiusa
piccola cattedrale di porcellana,
sul mio tavolo
tra riviste di equitazione e golf.
Si arrampicano i demoni
operai,disoccupati,poveri coglioni
vorrebbero entrare.
I cherubini in livrea
li fulminano con occhiate di disprezzo,
una spada fiammeggiante
è lo sguardo altero
di chi comanda da quando è nato,
alla porta li relega.
Non vedi aurora,
la mia bimba (un cane ovviamente)
com'è carina?
Le hai fatto i capelli
proprio bene,
(i cani non puzzano
i poveri sì).
Domani andiamo al sestriere?
L'hai fatto riparare l'impianto?
Sai non voglio farmi il bidè
con l'acqua fredda,
vagine esigenti
cazzi impotenti,
è proprio vero
che chi ha pane
non ha i denti...
l'unico arrapato
in mezzo alle signorine
è un cameriere
che ti serve lo champagne
con il cazzo duro,
neanche troppo nascosto,
non sa stare al suo posto.
E' imbarazzato
ma chi lo vede?
Lui in verità non c'è
il suo corpo è lì,
ma la sua anima è fuori
con i barboni
è invisibile
i bicchieri si riempiono da soli?
Ma a un certo punto
si fa notare:
Un altro pò signorina?
Chi è quello?
Detesto essere chiamata signorina,
licenzialo.
Oh che stronzo,
sì un vero stronzo.
Matteo chi è quello stronzo?
Matteo,mi ascolti?
Gli uomini parlano di lavoro
devono spiegare
che il mondo va avanti grazie a loro
e quei fottuti camerieri
fossero almeno grati,
e poi scusa come dici tesoro?
Ti ha chiamato signorina
ma chi gli ha insegnato
a stare al mondo a quello stronzo?
Il mondo sta in una rivista
o è un soprammobile
sul loro camino.
Ah...
il piacere di pisciare
in un bagno sontuoso e buio
tra fiori e alabastri
statuette e bottigliette shisheido,
mentre fuori alle 22
i cessi dei locali
sono una palude di merda,
e la gente tiene il cappotto
anche se ci sono 28 gradi
e la birra sale.
Mentre loro:
questo Vermentino della Gallura
è proprio buono
l'ha portato mio padre,
è appena stato in Sardegna
non notano i palati fini
che il cameriere
ha sentito
la dolce voce
che lo volevano licenziato,
così dentro ci si è sfogato,
il piacere di sborrare
in un vermentino della gallura,
è il mio modo di venirti in gola
puttana.
Ma questo piacere
non è privilegio?
No solo per i poveri
il piacere
vuol dire svuotarsi l'uccello.
Che grazia che dolcezza,
che beltà,
le gote sul viso della fanciulla,
diventano rosa
se sapesse che lo sborro al vermentino sardo
le dona così tanto,
butterebbe via la crema
e installerebbe il cameriere
insieme ai fiori,alle statue
nel lussuoso bagno.
Ma lui se ne è già andato
e sorseggia una birra
all'ex stazione ferroviaria
e non sa che in realtà
lui è piccolo,piccolo
perchè l'ho già detto:
la città è solo un soprammobile
sul tavolino di cristallo
e i poveri puzzano,
i cani no.

venerdì 8 dicembre 2017

Bubba Ho Tep,un Elvis anziano e un Kennedy negro,la dark comedy che in realtà è una riflessione amara sulla vita

Ho guardato questo film,''sobillato'' e ''stuzzicato'' da un amico,mentre gli parlavo della mia passione per le pellicole di Mr Oizo,re del non-sense e dello straniamento.
Mi ha fatto vedere un trailer di una comicità che per quanto mi riguarda,sta alla comicità convenzionale,come un 'arma atomica sta a un'arma convenzionale.
Trailer

Il trailer è esplosivo fin dall'inizio,l'incipit Horror,l'Elvis invecchiato che va in giro col girello,di fianco a un tizio nero che sostiene di essere John Fitzgerald Kennedy
e un Elvis perplesso che gli dice col suo vocione sornione:
''but Kennedy was white...''
e l'altro ''mi hanno colorato di nero,così da coprire meglio'',''la CIA mi ha fatto questo''.
Le vecchie che scompaiono urlando sottratte da un'entità maligna.
L'ospizio infestato.
La mummia che vacilla con un cappello da cowboy.
Elvis anziano che fa mosse da Karate,seguito da un Kennedy negro in carrozzella.
Un altro anziano che gioca a fare il pistolero e a impallinare la mummia.
Insomma un trailer che come un atomica del Nevada esplode nel deserto del non-sense illuminandolo di un bagliore assurdo di comicità straniante e radioattiva,spezzando il nucleo stesso della vita e facendone uscire un bagliore di infinite possibilità comiche.
Ma il trailer è ingannevole,il film è tutt'altra cosa.
Così cerco il film su internet
vedi qui in lingua originale


qui in Italiano,purtroppo non full-screen

 e inizio a guardarlo,mi preparo a ridere di gusto e invece vengo investito da un'ondata di malinconica riflessività.
Come sia possibile,non so e qui sta l'abilità del regista che con un budget ridotto all'osso e protagonisti assurdi (l'Elvis invecchiato,il Kennedy negro,la mummia...in Texas)riesce a tenerti incollato allo schermo,ma come?
Non è come si potrebbe pensare,la comicità a tenerti incollato,anche perchè sebbene sia presente non è così dilagante come il trailer lascerebbe pensare.
La comicità è l'esca con la quale il regista ti fa entrare nel labirinto della vita vissuta fino alla fine ovvero fino alla prospettiva di un vecchio,tra ricordi,rimpianti e il cinico distacco di chi finge di essere rincoglionito, ma in realtà è perfettamente consapevole di stare spegnendo la propria vita nell'abisso dell'incompiutezza,della solitudine,degli affetti lontani,abbandonati dagli affetti più intimi e schiacciato dell'amarezza della propria gioventù luminosa lontana.
I monologhi interiori di Elvis sono pieni di lucida amarezza.
La scena iniziale con la ragazza carina che butta nella spazzatura i ricordi del padre morto compagno di stanza di Elvis ed Elvis che le chiede di poter avere per sè la roba buttata nel cestino della spazzatura,mette una tristezza incredibile.
Quando poi lei si piega e gli mostra il culo e lui la guarda pensando ''una volta le donne strisciavano per me,ora per lei ho la stessa valenza sessuale di un neonato,però cercherò di godermi lo spettacolo''.
Si prende lo specchio e si guarda:''come ha potuto il re del Rock'n Roll ridursi così?
L'ironia diventa la materia oscura con cui si costruisce una riflessione amara sulla vita.
L'ironia è una sorta di realtà aumentata in cui il paradossale il comico e l'impossibile servono a raccontare la tragedia della normalità.
Questo è l'unico film che conosco che abbia per protagonisti dei vecchi di un ospizio,e l'unico modo che ha il regista di trascinarci in questa cupa realtà è appunto presentando dei vecchi fuori dall'ordinario,pronti a far scintille tra l'horror e la commedia,ma è un mero artifizio per obbligarti a vedere la vita dalla prospettiva di un vecchio.
La colonna sonora riesce a dare un non so che di epico a momenti di pura assurdità.
Questo è un film epico,dell'epopea di chi combatte i rimpianti e l'amarezza,tra cateteri e pus,trattato come un burattino o un pacco da spostare,e nel frattempo già che c'è una mummia che ti aspira l'anima dal culo,il tutto nella cornice western del Texas.
Perchè in fondo quando sei al capolinea,può succedere davvero di tutto.
Si potrebbe obbiettare che questo film vive della luce riflessa del mito di Elvis,ma non è così,la luce del mito di Elvis è la luce della giovinezza,e l'Elvis invecchiato è un artificio che costringe a pensare l'impensabile ovvero di vedere noi in un anziano.
Dovrebbero dare più spesso questi film,forse i nostri anziani riceverebbero più visite.

Cronaca nera

Stanze aspettano vuote
fari di auto
alle finestre
che illuminano il buio,
per sparire nel vuoto silenzioso
come fuochi fatui,
villette immerse nella nebbia
un labirinto di asfalto
statali che portano all'inferno,
parcheggi immensi che si perdono
nel limbo dei
bambini soffocati
negli uteri neri
liquidi amniotici
scorrono al fondo dei canali,
tra cantieri per innalzare
cimiteri grattacieli immensi
unici a sfidare
la lama nera del cielo
nel piatto orizzonte
della pianura padana,
la Dubai dei morti.
E' un mondo immobile
i sogni dei tossici
sono come pesci buffi e luminosi
al fondo dell'oceano nero della notte.
Ma i miei occhi
sono pieni di nebbia,
mi spengo nella mia auto
fragile guscio di calore
la mia carne sanguina
del coltello nel mio petto
sarà cibo per i giornali,
svolazzeranno nel vento di primaverà
che spazzerà la nebbia
quando io sarò turbine nel cielo azzurro.