domenica 24 settembre 2017

Preghiera per i suicidi

Bianco latte sgorga dalle mammelle
della Madonna
ma sono intollerante al lattosio
lasciami dunque vomitare...
non ho chiesto di vivere
mi fosse stato assegnato
un posto
almeno uno scopo a chiare lettere mi fosse stato
specificato
Dio del deserto,del cielo infinito
alla mensa solenne del padre
ho disertato l'invito
la coscienza è dualità
mi son lacerato con le mie stesse mani
sono lontano dal terzo elemento,la trinità
la perfezione
che hai designato
sta nell'abominio
della croce e della desolazione
almeno durasse fino alle tre del pomeriggio
e io potessi liberarmi
della consapevolezza,della morte inutile privazione
non desidero altro
che la cessazione,
del sangue,manto scarlatto
di re dell'ade dolce incoronazione
io non posso fare esperienza
inutile continua,un'ingrata coscienza
a rendermi consapevole solo del mio passato
della coniugazione del verbo essere
il tempo più ingrato
ciò che non esiste più
non interessa a Gesù
in croce,lui è dimentico di ciò che è stato
che te ne fai
di pii ossessivi-compulsivi
accetta piuttosto la lode degli schivi
amanti della negazione di ciò che è
gli unici che di fronte a te
non ti chiedono nessun perchè
ma chiedono notte e riposo eterno
nella penombra dell'averno
la luce del mattino il cuore gli ha fatto a pezzi
di questa immondizia
cancella gli olezzi
e smettila di chiamare l'uomo
tuo figlio
giacchè la Madonna immacolata
tiene nelle mani il giglio
evita di far partorire
ciò che in eterno può dormire
abbi cura di George Trackl
il mio amato poeta
è l'unica creatura riuscita
dalle tue mani plasmato l'informe creta
concedigli abisso fondo che giace fra le stelle
a chi ha vomitato la vita
l'animo ribelle.

Idiglio

Ciccione diabetiche in bicicletta
vincono il giro d'Italia
ma cosa dici?
Si dice curvy.
Pantani muore in croce
anzi in bici
una reliquia il suo sudore
ineffabile in paradiso il suo odore
risorge il dio Pantani
per redimere camorristi
e farne pelati Saviani
ma cosa dici?
Pantani l'ha ucciso la camorra,la massoneria
è stato un complotto
quale sudore?fa freddo mettiti un cappotto.
Canto le donne oggetto
per me non sono solo bombole di gas metano
loro son modelle
non si chiama petto
l'odore ineffabile
che esce dal loro ano.
Le donne nude
fan uscire deodorante dalle loro mutande
ma cosa dici?
Se sono nude non hanno le mutande.
Il bambino disse il re è nudo
quando è nudo
ma quando la regina è nuda
può anche aver le mutande
in ogni caso non contraddirla
prima che ti snobbi
e ti faccia fare la figura del pirla.
Non è così che ci si rivolge a una donna
anzi Madonna
in carriera
non la si sbatte
ma ci si inginocchia devoti in preghiera.
Lei non è semplice macchina fellatrice
madre e direttrice
vedi di farla tu,la lavatrice!
Professori negri al liceo classico
spiegano la forma d'onda dell'elettrone
a un coglione
disabile e pure spastico.
Ma cosa dici?
Si dice risorse e diversamente abile
colui che non sa capire
come nonostante il principio d'interminazione di Heisenberg
l'universo rimanga stabile.
Qui la poesia finisce
perchè in italiano non c'è niente che fa rima con Heisenberg
e in mezzo a questo idiglio
nel culo me lo piglio
e ho l'alito che puzza di aglio
e questa poesia non censuratela
l'ho scritta per sbaglio...



sabato 23 settembre 2017

Ritratto di Michela

Giallo meriggio
dei suoi capelli
trine d'oro filate dal sole
che splende dal suo volto,
ma un'ombra di edera verde
la sua iride
incornicia il volto etrusco,
i suoi occhi
grotte profonde e nere
celano una fonte
scura sgorga liquida
nel suo sguardo
come
corvi neri nel cielo
 del meriggio
banchettano
sulle colline morbide delle sue chiome
del grano delle sue gioie,
nel pozzo dell'oro
un'ombra scura
giace al fondo del suo cuore.

venerdì 22 settembre 2017

Il battello

Il battello passava due volte:
al mattino 
l'ora della sua nascita,
al pomeriggio
l'ora della sua morte
Le sue ossa riposano in Argentina
la sua anima giace in me
io la sogno ogni notte,
com'è bello il momento
quando alle 11 e un quarto
il battello appare all'orizzonte...
oh il cuore si riempe di gioia bambina
una gioia a me sconosciuta
nella veglia,
e quando io vedo il battello
alle 18 e un quarto
che senso assurdo di nostalgia
cala la sera sui tuoi capelli ancora castani
i tuoi occhi,il tuo cappellino
la tua grigia borsetta,
non hai trovato la ricchezza che cercavi...
oh quanto ti amo
ti ho amata a tal punto
da scegliere di essere te,
ma nessun amore è eterno
è solo un sasso
e i sogni cerchi concentrici
che invadono le coscienze
di sempre più numerosi sognatori
e quanto più numerosi diventano
tanto più flebili appaiono i ricordi:
è stato solo un sogno
quella nostalgia,quello struggimento
il dolore del battello della sera
il vento del sud 
nei tuoi capelli
ti amo
è solo un vecchio ricordo.

Coscienza e scissione

La coscienza è divisione.
L'aveva già intuito Goethe ''io sono due''.
Nella coscienza c'è il sè che percepisce e che si distingue dal sè percepito.
Non importa che il soggetto e l'oggetto siano lo stesso anzi è proprio l'unità del soggetto a essere scisso dalla coscienza.
E l'uomo mangio l'albero della conoscenza del bene e del male.
Inutilmente la religione ha diviso i figli della luce da quelli delle tenebre,noi siamo sia buoni,sia malvagi,la crepa della divisione fra bene e male si insinua nell'individuo e lo divide tra conscio e inconscio.
La coscienza è duplicità che si insinua nell'uno.
E' scissione.

Mezzogiorno

Nell'attimo del mezzogiorno
una foglia gialla
si stacca da una quercia
cade dal sole
plana lenta nell'aria
come barca dorata
trasporta con sè
la quiete del meriggio
le betulle e i pioppi
sospirano di sollievo
non più il gelido mattino
ma ora posso respirare
l'azzurra immensità del cielo

giovedì 21 settembre 2017

Mare

Mi osserva il mare
vasto occhio ipnotico
nelle tue dolci onde
reclino il mio capo
nell'eternità della sera