sabato 30 dicembre 2017

Al cospetto di dio

Il fuoco danzava ancora
sul mio cadavere,
illuminando il tempio
mentre la sera blu
galleggiava sul prato verde,
e i gradini che entravano nel Gange,
quando venni portato al cospetto di dio.
Mi pento!gridai subito
e lui taceva
salvami!
e lui taceva
vendicami!
e lui taceva
io sono il tuo servo,portami con te!
e lui taceva.
Allora una voce sommessa disse:
se proprio devi mentire,
fallo almeno a bassa voce.
Allora dissi:
chi sono io?
chi sei tu?
Poi sempre più pazzo gridai:
dammi il denaro!
e lui taceva,
dammi lei!
dammi il potere!
e lui taceva...
dammi...
almeno,me stesso...
guarda!disse la voce da dietro.
Alzai lo sguardo 
che avevo tenuto rispettosamente basso,
vidi una veste dorata vuota
che giaceva sospesa
come indossata da un re assente
su di un trono
che era un grosso cuscino rosso.
Dov'è?chiesi.
Chi?rispose la voce
Dio?
Dove sei tu?rispose la voce.
Mi girai
non vidi nessuno,
guardai in alto
vidi il cielo vuoto,
sentii il rumore del vento,
allora ebbi paura.
Com'è che sta in piedi,la veste?chiesi...
Com'è che stai in piedi tu?rispose la voce...
Guardai in basso
non c'era nulla,
caddi nel buio di acque profonde.
Mi guardai le mani
erano quelle di un bambino appena nato.
Ancora oggi rivedo la veste dorata
e il re assente,
e questa veste mi cattura,
e capisco che non avrei mai dovuto
scrivere queste parole,
ma limitarmi
a chiudere gli occhi
e tornare lì.


martedì 26 dicembre 2017

Santo Stefano

Esco dai pozzi di petrolio del sonno
fra vampe e bagliori di fiamma sulfurei
la coscienza è terra nera
sopra il mare nero che brucia eterno.
Apro i miei occhi e la gelida nebbia
accoglie sorniona i miei occhi confusi.
Le case tossiscono fumo malsano dai comignoli,
uno strano puzzo di piscio
risale dal fiume.
Tre uccelli si spostano alternativamente
ai vertici di un triangolo equilatero,
il loro trillo 
è un codice tramite cui gli dei
comunicano a distanza.
Io la sento,la Santa è venuta a prendere qualcuno.
Chiudo gli occhi
mentre corro nelle macerie di vita
ci sono ad attendermi
al fondo del tunnel
William Borroughs,Alain Ginsberg e Georg Trackl
insieme guardiamo il mondo
dal di sopra:
spuntano funghi atomici
singolari e belli
alberi dai frutti neri
il cui sidro è la morte
un brandy fermentato di sangue,
insieme ne beviamo a piacere
e ridiamo ebbri e pazzi.
Un castello di aghi è il mondo
e quando cadrà
farà molto male
agli sfortunati
ai quali
si conficcheranno nelle carni.
Ma noi,
noi,
non ci saremo,
e per questo ridiamo.

domenica 24 dicembre 2017

La nuova religione

Pulsa la luce lontana
piccolo occhio rosso
delle torri dell'aeroporto,
guarda attonito la volta nera del cielo.
La città
è un arazzo di asfalto e cemento
disegnato fra i rovi gelati.
Mi inebrio di luci artificiali
eroina di fotoni
ai vapori di sodio,
la città è un meraviglioso
firmamento rovesciato e luccicante.
Nelle mie vene
scorre benzopirene,
mentre sono nella vasca da bagno
nel buio
calda isola
nel gelo assoluto della notte.
Cattedrali di tubi al neon
acciaio e cisterne di nafta,
ciminiere capannoni e silos,
siamo i fedeli di una nuova religione.
Il suono dei turboreattori
degli aerei che atterrano
è un mantra tibetano,
un'om cosmico
che emerge dalla gola della città
e fa vibrare le nostre anime
di fantasmi nel mondo artificiale.
Il suono dei tir delle autostrade
 è  rumore delle onde
di un'oceano lontano
che si infrangono
sui vetri sottili della mia abitazione
intarsiati da una trina di ghiaccio,
Oh come mi cullano
questo mare di asfalto
è pieno di onde
di serbatoi e motori diesel.
Esco lavato dal balsamo della notte metropolitana
vado al balcone alto sul
vasto mare di asfalto,
i miei capelli sventolano al vento gelido
della notte d'inverno.
Il faro dell'aeroporto
è un coltello
che taglia lo stomaco
del cielo nero
e sanguina luci vermiglie
dai lampioni ai vapori di sodio
 ai margini
dei deserti di cemento armato.
Il mio Dio elettrico
da la vita e la morte
ai fantasmi dei fari
delle automobili
che si riflettono
sul soffitto della mia stanza.
Il suo corpo è cemento
e il suo sangue è gasolio,
faccio la comunione
fra angeli chimici
di ketamina e PCP.
Prendete e mangiatene tutti
il mio corpo è acciaio e asfalto
sia la vostra redenzione,
fedeli della chiesa della notte
delle città industriali abbandonate.


Vano

Vano
come il vento nella notte
e le stelle che brillano,
mentre i mortali dormono e sognano
sono le mie parole
e la mia vita.
Quando sorgerà il sole
qualcuno
avrà solo vaghi ricordi
di sogni.

Santa Muerte

Amavo i tuoi occhi neri,
erano le porte d'ebano
della valle oscura della vita,
giovani freschi,acerbi
erano il frutto dell'albero
del Genesi.
Peccato era la tua innocenza,
e da essa
sono stato rapito,
come un cavallo bianco
mi ha portato a correre
fra i prati inargentati dalla Luna.
Sui tuoi capelli neri lisci
sono scivolato
nella dolce valle di Eros.
Fresche erano le aurore
e il sole che calava
tra le montagne
al tramonto
era mio padre,
io lo attendevo al balcone
per salutarlo.
Ma il tempo è un ragno
tesse la sua tela paziente,
e quando come falene
che sciamano ebbre di vita
verso la luce,
egli mi ha intrappolato
e velenoso mi ha punto.
Ora vago nei labirinti oltre lo specchio,
la vita è fuggita dal mio ventre
per ripararsi fra le stelle.
Io sono poco più che lo spirito
che fa tremolare una candela,
le sue lacrime di cera
rimangono fisse sul mio volto.
Sono la polvere
 ai margini delle strade,
sono i grani del rosario
che recitano le vecchie.
Il calore della vita
entra come le bouganville
in una chiesa abbandonata e buia
fra le colline del Messico.
Vedevo la vita lontana
da una finestra di quella chiesa,
la luce abbacinante del meriggio
filtrava a malapena
nell'edificio diroccato.
Sono solo un'affresco,
un'angelo di pietra,
una lacrima di vento
che scende dalle colline,
fra gli agavi
e il deserto sognante,
quando i vecchi
sorseggiano il crepuscolo
con gli occhi
come l'assenzio,
i ricordi mille bollicine
nella bottiglia,
nuvole labili nel cielo,
lanterne che ondeggiano
sulle case addormentate
mentre le ombre
danzano sulle pietre antiche.
La mia anima è ancora lì
sui muri bianchi,
sui tetti bui,
in attesa di saltare sulla Luna
e incantarti con un passato
che non conosci
ma senti intimamente tuo,
mentre fissi il biancore dell'astro.
Pallida e santa è la morte,
pallida come la sua luce,
immacolata come le gocce
di latte lunare nel mare nero
della notte.
Santa muerte
vieni a prendermi,
il più presto possibile.
La polvere delle mie ossa
è zucchero
con cui gli dei sorseggiano
il caffè nero amaro
della notte della mia anima
in una tazzina di porcellana.
Ondeggiano le lanterne
al vento ramingo della sera
che viene dalle colline
del deserto
e danzano le ombre
sulla pietra antica,
io fra di loro.

venerdì 22 dicembre 2017

Bitcoin,il grande fratello dell'era del capitalismo

E' l'argomento del giorno,mi cimento anch'io in analisi sulla criptovaluta.
Finora ho solo scritto pochi articoli con previsioni sul prezzo,orientate perlopiù a raccogliere l'interesse della gente che è uno solo:guadagnare.
Ma io sono uno che si vuole distinguere,tutti ne parlano,c'è chi dice che andrà a 100000 c'è chi dice che crollerà.
Io ovviamente faccio parte dei secondi.
Ma non è importante.
Dire che il bitcoin è come la bolla dei tulipani è limitativo,in fondo se è solo una bolla,come tante altre,da quelli dei tulipani,alla compagnia dei mari del Sud,passando per il Dow Jones negli anni 20 e poi anche il mio amato oro,che è andato in bolla nel 2011 ecc.. significa non dire nulla,è un discorso da bar come tutte le scommesse.
Io scommetto che crollerà e magari vincerò la scommessa,magari la perderò,in questo momento il bitcoin sta crollando,ma nessuno può conoscere davvero il futuro,e fare previsioni non è molto diverso da scommetere sui cavalli.
Concentrarsi sull'attività del prezzo ha un difetto, distoglie dal prodotto in sè,distoglie dal significato di tutta questa storia.
Io non sono un complottista puro,sono un complottista ibrido,c'è chi crede che dietro ogni cosa si nasconda un complotto c'è chi deride questi ultimi e li considera dei pazzoidi.
La verità come sempre sta nel mezzo.
Io mi limito a dire la mia ''esperienza'' col bitcoin e a trarne da essa delle conclusioni.
Siccome l'onestà è il mio difetto principale lo ammetto candidamente,ho passato 2 giorni a tentare di acquisire bitcoin,NON CI SONO RIUSCITO.
Poco male,non avevo intenzione di investirci,era solo un mezzo di pagamento.
Poi i soldi di cui disponevo erano cifre talmente ridicole che anche se ci fossi riuscito il superguadagno del 2000% non mi avrebbe di sicuro reso ricco.
Il punto è il delirio di procedure che mi sono state richieste,LA SPAVENTOSA QUANTITA' DI INFORMAZIONI PERSONALI CHE MI VENIVANO RICHIESTE.
Non mi ricordo più la piattaforma con la quale ho interagito per prima,ho messo i dati della mia carta di credito,ma non è bastato,volevano che gli mandassi una foto del mio documento,e non paghi di questo volevano pure che io dimostrassi che il documento era mio.
Sono rimasto in attesa di un operatore che validasse la procedura,dopo circa un'ora mi risponde un'algida signorina che in un'inglese stretto mi fa delle domande.
Io l'inglese lo leggo e lo scrivo benissimo dal momento che navigo molto su internet e ovviamente il 99% delle informazioni è in inglese,quindi non saperlo ti priva del 99% delle informazioni sulla rete.
Però non lo capisco molto perchè non sono mai stato in un paese a lingua inglese,quindi abbozzo un CAN YOU REPEAT? e l'algida signorina mi liquida con un ENGLISH SPEAKING IS NECESSARY, o qualcosa giù di lì,e mi manda affanculo.
Non ho avuto voglia di rimanere un'altra ora in attesa per farmi liquidare in 5 secondi.
Provo un'altra piattaforma,qui vogliono,oltre che una foto del mio documento,una foto di me col documento in mano.
Faccio tutti e 2 anche se incominciano a venirmi dei dubbi e delle domande...
Ma che cazzo vogliono questi?
In ogni caso le foto sono troppo sfocate,non me le accettano.
Il mio cellulare non ne riesce a fare di migliori.
Altra piattaforma,vogliono il documento e poi vogliono SAPERE DOVE ABITO,E UNA PROVA DELLA MIA RESIDENZA COME UNA BOLLETTA DELLA LUCE IN CUI FIGURI IL MIO DOMICILIO.
Incomincio a essere infastidito.
A questo punto mi vengono delle domande.
Ora di essere schedato non me ne frega niente.
Io sono un signor nessuno,non credo che la Cia si prenda la briga di spiarmi.
Fossi un politico,un banchiere o una persona in vista mi preoccuperei di più,tanto per incominciare non scriverei quello che penso sul blog e poi eviterei proprio di utilizzare motori di ricerca diversi da Google tipo Duck Duck Go e altri.
Però il punto mi sembra abbastanza chiaro.
Bitcoin per un certo periodo di tempo ci è stata presentata come la moneta virtuale anonima che non lasciava tracce.
Poi salta fuori la blockchain ovvero LA GRANDE NOVITA' del bitcoin che non è il bitcoin in sè,ma questa specie di LIBRO MASTRO CHE REGISTRA OGNI TRANSAZIONE IN BITCOIN.
Libro mastro incancellabile e universalmente consultabile.
Quindi scusate quale sarebbe il vantaggio di usare il bitcoin rispetto a una comune valuta elettronica?
Se io compro una cosa con PayPal la transazione è registrata,possono risalire a me,ma anche no.
Su paypal accettano qualsiasi carta di credito,non gli interessano i miei documenti di identità,sapere dove abito.
Quindi paradossalmente se voglio rendermi anonimo con Paypal con qualche truschino ci riesco,poi se vogliono risalire alla mia transazione devono aprire un'inchiesta giudiziare fare domanda a Paypal delle informazioni,procedimento che presuppone quindi dei requisiti legali.
Se lo stato vuole farsi i cazzi miei deve aprire un'inchiesta,una procedura che va validata da un magistrato che quindi è regolamentata in qualche modo dalla legge.
Con la blockchain NO,tutto è registrato ed accessibile da qualsiasi computer PER SEMPRE.
Ma che bella rivoluzione!
C'è persino chi favoleggia di introdurre la blockchain nel mondo dell'informazione e che questo RIVOLUZIONERA' il mondo dell'informazione,CERTO,CANCELLANDO L'ANONIMATO.
Poi gli stessi che promuovono la BLOCKCHAIN sono gli stessi che se la prendono con facebook che censura,con la lotta alle fake news,con la boldrini,babbia bia che paura.
Come se il fatto di definire qualcosa fake news cambi radicalmente qualcosa nell'opinione del lettore o ne possa bloccare la diffusione su un meccanismo incontrollabile come internet.
Internet per molti anni è stata sinonimo di libertà,ora pare che qualcuno voglia metterla in catene o meglio in BLOCKCHAIN.
Apro una parentesi,io non sto teorizzando una teoria del complotto classica.
Ora il lettore si aspetterà che io dirò che Satoshi Nakamoto è la Cia,che il Bitcoin è stato creato dai servizi segreti ecc...
Io non la penso così,SEBBENE LA BLOCKCHAIN SI PRESTI A QUEST'USO NON CREDO SIA STATA INVENTATA PER QUESTO.
Ho scarsa stima nei servizi segreti,nelle persone che ci lavorano.
Penso che siano un branco di idioti.
In generale chi lavora per lo stato è generalmente poco creativo,i poliziotti e le loro emanazioni più ''fighe'' tipo appunto l'FBI o la CIA non è gente creativa.
Il bitcoin è la blockchain sono troppo geniali per essere stati inventati da costoro.
Il punto è che a un certo punto qualcuno ha deciso di impadronirsene.
Voi penserete,per spiarci tutti,per accrescere il controllo sulla popolazione...
Io non la penso così.
Penso che ancora una volta siamo di fronte,in un sistema capitalistico,AD UNA OPERAZIONE DI MERCATO.
Il più grande mercato è l'informazione,con la blockchain si apre un'era in cui milioni di transazioni,anzi miliardi di informazioni,legali o meno,saranno disponibili per permettere ad agenzie sorte per lo scopo di tastare il polso al mercato.
Se è vero che la blockchain è accessibile a tutti è anche pur vero,che la vastità del meccanismo necessità di operatori specifici che abbiano gli strumenti per elaborare e trattare miliardi di dati in tempo reale.
Si tratta di un'evoluzione del marketing,in cui le indagini di mercato non saranno più fatte da pincopallini pagati 500 euro al mese che ti telefonano a casa e che ti chiedono cosa ne pensi del prodotto A B o C.
Ma da computer che sanno in tempo reale cosa succede nel mercato.
Orwell ha intuito molto,ma ha sbagliato società.
Lui ipotizzava una società comunista in cui una psicopolizia con metodi coercitivi si intrufolasse nella vita di ognuno per sapere ogni cosa per meglio controllarci.
Chi continua a seguire questo filone continua a ignorare una cosa,siamo nel capitalismo,il potere non si esercita con le pistole,ma con l'accumulo di denaro.
Per questo la società capitalista sta convergendo verso il futuro distopico immaginato da Orwell (o meglio Eric Arthur Blair,quello era il suo vero nome),ma per fini differenti.
Detto questo,ho esaurito la mia ''teoria del complotto'',una sorta di ''complotto di mercato''.
So che sarò tacciato di ignoranza,di essere un'incompetente,di non capire nulla di bitcoin e blockchain,ciònondimeno questa è la mia opinione.
E siccome non sono Paolo Barnard quest'articolo,non finirà in home nel gotha della controinformazione.
Inoltre non mi sono finto un esperto di servizi segreti,e non ho dato a nessuno quell'adrenalina di complottismo della serie ''protocollo dei savi di Satoshi Nakamoto'',ma ho semplicemente dato la mia lettura del fenomeno,e non nascosto la mia incapacità a procurarmi un bitcoin.
Cosa che non mi rende onore.
In ogni caso,quello che avevo da dire l'ho detto e per me, questo è quanto.


giovedì 21 dicembre 2017

Kali Yuga,iconografia dell'era del femminismo (e della distruzione)

Che l'India sia oramai braccata dal femminismo è oramai noto.
Mi chiedo se anche l'India abbia anche lei come l'occidente una sorta di predisposizione culturale al femminismo.
Ma non è su questo che voglio soffermarmi,quello che mi ha fatto riflettere è questa immagine,dove Kali la dea che incarna l'aspetto negativo della femminilità,calpesta Shiva,divinità maschile e solare di cui peraltro è anche moglie.



Quest'immagine è quantomeno singolare per la quantità di simboli che contiene.
Io sono un amante della semeiotica e dell'analisi dei simboli.
Innanzitutto Shiva è calpestato NEL SONNO,il che ci rimanda proprio alla condizione maschile dei giorni nostri,in cui l'uomo giace in uno strano sonno di inconsapevolezza.
Poi il serpente che si trova su Shiva simbolo dell'energia sessuale che funge da sigillo di questo dominio.
E infine la ben nota collana di teste umane recise,da notare:esclusivamente maschili.
Il Kali Yuga è l'era del dominio della donna oscura,tramite essa si raggiunge la distruzione del mondo,ma come?
Certo in primo luogo con la guerra (le teste recise),ma è un altro l'aspetto più inquietante della dea.
Nella mitologia induista Kali uccide il ''demone'' Raktabija,che letteralmente significa ''sangue-seme''.
Un allusione al crollo della demografia,della fertilità maschile e una morte lenta,più che per morte violenta,per la mancanza rigenerativa delle nascite,del seme ovvero della fecondità e della riproduzione.
Tutti immaginano una fine del mondo violenta,ma sembra che il mondo terminerà per mancanza di nascite.
Un mondo ipertrofico e intatto,ma vuoto.

mercoledì 20 dicembre 2017

Bitcoin,la grande opportunità di adesso:venderlo

Un languore serpeggia nei cuori di tutti i trader del mondo:non avere saputo approfittare dell'ascesa da 0 a 20000 dollari del bitcoin,tutti si chiedevano,ma cosa facevamo nel 2009 mentre Satoshi Nakamoto creava il bitcoin,compravamo che cosa?
Oro,franchi svizzeri magari i più lungimiranti qualche quota di azionario Usa?
Bene ragazzi è ufficiale,lo sappiamo tutti, siamo stati delle teste di cazzo.
E da brave teste di cazzo che facciamo ora che si è messo a salire verticalmente?
Lo compriamo magari,così a distanza di di 8 anni confermiamo di essere teste di cazzo.
Perchè in effetti l'opportunità seppure rischiosa,ci sarebbe:
Shortarlo e vederlo ripercorrere in giù la strada che l'ha portato da 0 a 20000.
Comunque in ogni caso tradare un mercato verticale,in sù o in giù è estremamente pericoloso,sia che compri sia che vendi.
I mercati migliori sono quelli orizzontali perchè sono gli unici suscettibili di diventare parabole,magari dopo 10 anni,però non esiste niente che faccia guadagnare e sia contemporaneamente sotto i riflettori.

mercoledì 13 dicembre 2017

Il rialzo del Ripple puzza di crollo imminente del bitcoin

Prevedere il futuro è roba da maghi,gioco a fare il divino Otelma,mi lancio in una previsione.
Il bitcoin sta per crollare nel giro di poco tempo.
A crearmi questo sospetto,oltre al grafico parabolico e al bisogno di ''entrare a tutti i costi per non perdere l'opportunità del secolo'',c'è un'indizio importante,la criptocurrency delle banche Ripple ha messo sù un rialzo del 30% in un giorno,segnale che importanti capitali stanno perdendo fiducia nella criptocurrency alternativa alle banche,generalmente il Ripple non ha oscillazioni così grosse.
Il bitcoin potrebbe subire un tracollo,sarà divertente vedere cosa paolo barrai e altri profeti del bitcoin diranno alle loro folle di seguaci...
Tutti i capitali che fuoriusciranno dal bitcoin,in parte si riverseranno su canali tradizionali (specialmente oro,dato che il bitcoiner è generalmente anti-sistema),però credo che una parte rimarrà nel mondo delle cripto e a beneficiarne sarà sopratutto il Ripple...

Catarismo la riforma mancata della Cristianità

Nel 1300 nel sud della Francia,ma anche in nord Italia si affermò un movimento religioso che è stato definito eresia.
Derubricato ad ennesima tragedia ad opera dell'uomo sull'uomo in nome di Dio,non è mai stato analizzato in quanto tale,come la ''riforma mancata'' della Cristianità,riforma che il protestantesimo non raggiungerà minimamente.
La famosa crociata contro i catari distruggerà per sempre la possibilità che aveva la Cristianità di sopravvivere al fluire dei secoli e alla modernità.
Per come la penso io,il Cristianesimo è destinato a morire.
La causa principale è l'inconciliabilità tra l'infinità bontà di Dio,e l'esistenza di un mondo malvagio in cui come disse Lars Von Trier in una frase magistrale,''la natura è la chiesa di satana''.
La Cristianità infatti non ha retto il colpo dell'espansione della scienza che ha declassificato l'uomo a semplice evoluzione della scimmia,e che tramite la legge della selezione naturale ha suggerito all'uomo che la morale è un'inutile freno inibitorio che ostacola l'evoluzione della specie.
Perchè il catarismo avrebbe parato meglio il colpo?
Per capirlo è necessario spendere 2 parole su cosa sono i catari.
In primo luogo,il catarismo non è una novità,affonda le sue radici nella dottrina gnostica.
Questa dottrina insegna che il creatore di questo mondo è un demiurgo malvagio che ha imprigionato i nostri corpi nel groviglio della materia separandoli dal vero Dio,che non ha nulla a che fare con il nostro universo.
A sua volta questa dicotomia affonda le sue radici nello Zoroastrismo.
Lo Zoroastrismo a differenza del Cristianesimo credeva che i due principi del bene e del male fossero rappresentati da due dei equipollenti e in continua lotta,Ahura Mazda,il dio del bene,e Arhiman o Angra Mainu il dio del male.
Lo Zoroastrismo è molto preciso nel definire angelologia e demonologia,inoltre ha una cosmologia molto interessante.
Lungi dall'essere un capriccio di un Dio che si sentiva solo,la nostra creazione è frutto dell'invasione di Arhiman e delle sue schiere nel regno del bene.
L'universo fisico e l'esistenza dell'uomo sarebbe una sorta di reazione del principio del bene che tramite questo universo ha tentato di creare una barriera e fermare Arhiman.
A mio avviso questa visione è ancora più seducente dello gnosticismo,perchè spiega la malignità del mondo in maniera più raffinata dello gnosticismo.
In ogni caso,credere in un Dio onnipotente svilisce il senso della vita umana.
In primis crea delle incompatibilità tra ragione e fede che ogni credente sente dentro di sè e che alla lunga logorano quel tipo di religione.
In secondo luogo,non viene dato sufficiente rilievo al libero arbitrio dell'uomo, lungi dall'essere una concessione che ci viene data,in base alla quale la scelta fra bene e male e una faccenda privata che si esaurisce nelle conseguenze di un aldilà,mentre invece nello zoroastrismo è parte di una battaglia cosmica alla quale noi possiamo dare il nostro prezioso esiziale contributo.
L'uomo ritorna protagonista senza la necessità di eliminare la dimensione metafisica,come avvenuto nell'umanesimo rinascimentale.
La scienza ci dice che nel big bang c'è stato uno squilibrio tra materia e antimateria,uno squlibrio minimo ma necessario perchè se materia e antimateria fossero state del tutto equivalenti il nostro mondo si sarebbe annichilito.
Dunque all'origine di tutto uno squilibrio fra 2 principi antitetici,il che ci ricorda l'invasione di campo di Arhiman e delle sue schiere.
Questa visione che elimina il Dio onnipotente,permette al credente di credere  e tuttavia non vedere la propria fede annichilita dagli abomini morali della natura che lo circonda.
La perdita della fede in questo dio onnipotente ha permesso la genesi di ideologie come quella nazista,che rifacendosi ai principi della natura (la svastica come  simbolo dell'ordine cosmico) si promettevano di riordinare il mondo.
Lo sterminio dei popoli era ora non solo giustificabile,ma necessario,perchè il più adatto avrebbe mondato l'umanità della presenza del meno adatto.
Questa idea è stata ripresa nelle società anglosassoni dando vita al darwinismo sociale in cui diventa auspicabile per le stesse motivazioni la morte del povero.
Se le antiche dottrine di Zaratusthra,riprese dal catarismo in occidente e dal bogomilismo in oriente fossero divenute la norma,nessuno avrebbe abbandonato Dio in nome delle ''ragioni del mondo'' ,perchè sarebbe  stato chiaro a tutti che l'ordine di questo mondo era malato e che i suoi meccanismi di funzionamento del tutto perversi,andavano studiati,ma non imitati.
Ahura Mazda avrebbe ripreso il controllo del mondo,ma ciò solo con la volontaria collaborazione dell'uomo che rifiutava ''la legge di questo mondo''.
Per questo ritengo che la Cristianità abbai perso la sua grande occasione,per riformarsi e reintegrare le dottrine originarie predicate da Zaratusthra.
Last but not least,che il Cristianesimo fosse un'estensione dello Zoroastrismo lo aveva intuito anche il più feroce critico della Cristianità,ovvero Nietzsche che intitolò la sua opera più autorevole ''così parlò Zaratusthra''.
I famosi re magi,altri non erano se non seguaci di Zaratusthra,che vedevano in Gesù Cristo il continuatore della loro dottrina.
Il paradiso termine che infatti deriva dal persiano paradeisos,per gli ebrei non esisteva,essi nella loro religione originaria non hanno mai creduto ad alcun aldilà.
L'invenzione del bene e del male,che dispiaceva molto a Nietzsche e al mondo moderno è stata teorizzata nella sua forma più compiuta nell'altopiano iranico da Zaratusthra,ed è difatti a lui che Nietzsche affida il compito di disfarsene.
Ma l'oltreuomo è una chimera e gettare via il concetto di bene e male,e le loro radici metafisiche,non è la genesi dell'oltreuomo,ma l'aborto dell'umanità,il declinare il proprio ruolo di minuscolo granello che può fare da ago della bilancia di una battaglia trascendente e cosmica.

Bitcoin,la grande domanda

La grande domanda sul bitcoin e le altre criptovalute,non è tanto a che prezzo arriverà,ma semmai perchè l'autorità costituita non intervenga.
Cioè una delle prerogative dello stato è proprio quello di battere moneta,si è discusso all'infinito di questa storia,del fatto che sia stato espropriato dalle banche,che la banca centrale dev'essere di proprietà dello stato...
Ora se ne esce trullo,trullo uno che crea una nuova moneta,il bitcoin.rivoluzionaria per carità,che quindi sottrae allo stato questo vero e proprio privilegio e sembra che tutto vada bene così.
Ora immaginiamo che il bitcoin diventi la nuova divisa internazionale,bene,il fondatore della tecnologia se anche solo ne avesse detenuto per sè il 10% ,avrebbe a disposizione il 10% della ricchezza mondiale,questo sì che è signoraggio...
Il punto è: perchè le autorità non intervengono?
Non sentono minacciato il proprio potere?
E qui la cosa si fa strana,perchè le autorità addirittura permettono il debutto sulla borsa valori di Chicago...
Sono stati fulminati da estasi libertaria per cui seguono la politica del laissez-faire mentre Satoshi Nakamoto gli toglie la terra sotto i piedi?
E quando i barili di petrolio verranno quotati in bitcoin?
Ora tanto per contestualizzare vediamo dei precedenti di monete private,e come è intervenuto lo stato:
Il liberty dollar
Era un progetto di moneta libertaria ovvero basata su una base fissa di oro e argento e chi utilizzava il liberty dollar, poteva cambiare i dollari nell'equivalente in oro e argento.
Un piccolo privato ritorno al gold standard.
https://en.wikipedia.org/wiki/Liberty_dollar_(private_currency)

Come si può vedere la storia,è durata poco,nel 2007 l'Fbi ha sequestrato tutto il materiale della zecca e il suo fondatore  Bernard von NotHaus è finito in galera.
Ebbene sì,in galera.
Le criptocurrencies invece vengono quotate,nessuno dice niente,va bene così e allora uno si fa qualche domanda...
Perchè non intervengono?
La risposta è che questa connivenza è sospetta.
Sospetta tantopiù se si considera che nel deep-web nessuno accetta più dollari o euro ma tutti vogliono bitcoin,quindi droga e armi vengono pagate in bitcoin.
Ci sarebbero tutti gli elementi per un intervento delle autorità statali,ma non lo fanno anzi,ti quotano il bitcoin a Chicago.
Qualcosa non quadra.

domenica 10 dicembre 2017

Quando la Cia finanziava il femminismo

Quando la cia finanziava il femminismo

Boero

http://en.wikipedia.org/wiki/Gloria_Steinem

Questa la pagina wikipedia dedicata a Gloria Steinem,una delle principali femministe della ''seconda ondata'',che con i suoi libercoli e filmetti strappalacrime si proponeva di mostrare come fosse ''difficile'' la vita delle ragazze che posavano per playboy.

Ebbene COSTEI HA AMMESSO DI AVER PRESO SOLDI DALLA CIA.

Da wikipedia:''In May 1975, Redstockings, a radical feminist group, raised the question of whether Steinem had continuing ties with the Central Intelligence Agency (CIA). Though she admitted work for a CIA-financed foundation in the late 1950s and early 1960s, Steinem denied any further involvement.[11] Steinem was also a member of Democratic Socialists of America.[12]''

E' interessante cercare su google gloria steinem+cia


Gloria Steinem - How The CIA
Used Feminism To Destabilize Society 

By Henry Makow, Ph.D.
http://educate-yourself.org/cn/makowfeminismsteinemandcia19mar02.shtml
March 19, 2002 

http://www.rense.com/general21/hw.htm 

"In the 1960´s, the elite media invented second-wave feminism as part of the elite agenda to dismantle civilization and create a New World Order." 

Since writing these words last week, I have discovered that before she became a feminist leader, Gloria Steinem worked for the CIA spying on Marxist students in Europe and disrupting their meetings. She became a media darling due to her CIA connections. MS Magazine, which she edited for many years was indirectly funded by the CIA.

Steinem has tried to suppress this information, unearthed in the 1970´s by a radical feminist group called "Red Stockings." In 1979, Steinem and her powerful CIA-connected friends, Katharine Graham of the Washington Post and Ford Foundation President Franklin Thomas prevented Random House from publishing it in "Feminist Revolution." Nevertheless the story appeared in the "Village Voice" on May 21, 1979.

Steinem has always pretended that she had been a student radical. "When I was in college, it was the McCarthy era," she told Susan Mitchell in 1997, "and that made me a Marxist." (Icons, Saints and Divas: Intimate Conversations with Women who Changed the World 1997. p 130) Her bio-blurb in June 1973 MS. Magazine states: "Gloria Steinem has been a freelance writer all her professional life. Ms magazine is her first full-time salaried job."

Not true. Raised in an impoverished, dysfunctional family in Toledo Ohio, Steinem somehow managed to attend elite Smith College, Betty Friedan´s alma mater. After graduating in 1955, Steinem received a "Chester Bowles Student Fellowship" to study in India. Curiously, an Internet search reveals that this fellowship has no existence apart from Gloria Steinem. No one else has received it.

In 1958, Steinem was recruited by CIA´s Cord Meyers to direct an "informal group of activists" called the "Independent Research Service." This was part of Meyer´s "Congress for Cultural Freedom," which created magazines like "Encounter" and "Partisan Review" to promote a left-liberal chic to oppose Marxism. Steinem, attended Communist-sponsored youth festivals in Europe, published a newspaper, reported on other participants, and helped to provoke riots.

One of Steinem´s CIA colleagues was Clay Felker. In the early 1960´s, he became an editor at Esquire and published articles by Steinem which established her as a leading voice for women´s lib. In 1968, as publisher of New York Magazine, he hired her as a contributing editor, and then editor of Ms. Magazine in 1971. Warner Communications put up almost all the money although it only took 25% of the stock. Ms. Magazine´s first publisher was Elizabeth Forsling Harris, a CIA-connected PR executive who planned John Kennedy´s Dallas motorcade route. Despite its anti establishment image, MS magazine attracted advertising from the crème of corporate America. It published ads for ITT at the same time as women political prisoners in Chile were being tortured by Pinochet, after a coup inspired by the US conglomerate and the CIA.

Steinem´s personal relationships also belie her anti establishment pretensions. She had a nine-year relationship with Stanley Pottinger, a Nixon-Ford assistant attorney general, credited with stalling FBI investigations into the assassinations of Martin Luther King, and the ex-Chilean Foreign Minister Orlando Latelier. In the 1980´s, she dated Henry Kissinger. For more details, see San Francisco researcher Dave Emory.

Our main misconception about the CIA is that it serves US interests. In fact, it has always been the instrument of a dynastic international banking and oil elite (Rothschild, Rockefeller, Morgan) coordinated by the Royal Institute for Internal Affairs in London and their US branch, the Council for Foreign Relations. It was established and peopled by blue bloods from the New York banking establishment and graduates of Yale University´s secret pagan "Skull and Bones" society. Our current President, his father and grandfather fit this profile.

The agenda of this international cabal is to degrade the institutions and values of the United States in order to integrate it into a global state that it will direct through the United Nations. In its 1947 Founding Charter, the CIA is prohibited from engaging in domestic activities. However this has never stopped it from waging a psychological war on the American people. The domestic counterpart of the "Congress for Cultural Freedom" was the "American Committee for Cultural Freedom." Using foundations as conduits, the CIA controlled intellectual discourse in the 1950´s and 1960´s, and I believe continues to do so today. In The The Cultural Cold War: The CIA and the World of Arts and Letters, Francis Stonor Saunders estimates that a thousand books were produced under the imprint of a variety of commercial and university presses, with covert subsidies.

The CIA´s "Project Mockingbird" involved the direct infiltration of the corporate media, a process that often included direct takeover of major news outlets. "By the early 1950´s," writes Deborah Davis, in her book Katharine the Great : Katharine Graham and Her Washington Post Empire, the CIA owned respected members of the New York Times, Newsweek, CBS and other communication vehicles, plus stringers, four to six hundred in all." In 1982 the CIA admitted that reporters on the CIA payroll have acted as case officers to agents in the field. Philip Graham, publisher of the Washington Post, who ran the operation until his "suicide" in 1963, boasted that "you could get a journalist cheaper than a good call girl, for a couple of hundred dollars a month."

I was born in 1949. Idealists in my parent´s generation were disillusioned when the Communist dream of universal brotherhood turned out to be a shill for a brutal despotism. My own generation may discover that our best instincts have also been manipulated and exploited. There is evidence that the 60´s drug counter culture, the civil rights movement, and anti-war movement, like feminism, were CIA directed. For example, the CIA has admitted setting up the National Student Association as a front in 1947. In the early 1950´s the NSA opposed the attempts of the House Un American Activities Committee to root out Communist spies. According to Phil Agee Jr., NSA officers participated in the activities of SNCC, the militant civil rights group, and Students for a Democratic Society, a radical peace group.

According to Mark Riebling, the CIA also may have used Timothy Leary. Certainly the agency distributed LSD to Leary and other opinion makers in the 1960s. Leary made a generation of Americans turn away from active participation in society and seek fulfillment "within." In another example of the CIA´s use of drugs to interfere in domestic politics, Gary Webb describes how in the 1980´s, the CIA flooded Black ghettos with cocaine.

I won´t attempt to analyze the CIA´s motivation except to suggest what these acts have in common: They demoralized, alienated and divided Americans. The elite operates by fostering division and conflict in the world. Thus, we don´t realize who the real enemy is. For the same reason, the CIA and elite foundations also fund the diversity and multi cultural movements.

Feminism has done the most damage. There is no more fundamental yet delicate relationship in society than male and female. On it depends the family, the red blood cell of society. Nobody with the interests of society at heart would try to divide men and women. Yet the lie that men have exploited women has become the official orthodoxy.

Man loves woman. His first instinct is to nurture ("husband") and see her thrive. When a woman is happy, she is beautiful. Sure, some men are abusive. But the vast majority have supported and guided their families for millennium.

Feminists relentlessly advance the idea that our inherent male and female characteristics, crucial to our development as human beings, are mere "stereotypes." This is a vicious calumny on all heterosexuals, 95% of the population. Talk about hate! Yet it is taught to children in elementary schools! It is echoed in the media. Lesbians like Rosie O´Donnell are advanced as role models.

All of this is calculated to create personal confusion and sow chaos among heterosexuals. As a result, millions of American males are emasculated and divorced from their relationship to family (the world and the future.) The American woman has been hoodwinked into investing herself in a mundane career instead of the timeless love of her husband and children. Many women have become temperamentally unfit to be wives and mothers. People, who are isolated and alone, stunted and love-starved, are easy to fool and manipulate. Without the healthy influence of two loving parents, so are their children.

Feminism is a grotesque fraud perpetrated on society by its governing elite. It is designed to weaken the American social and cultural fabric in order to introduce a friendly fascist New World Order. Its advocates are sanctimonious charlatans who have grown rich and powerful from it. They include a whole class of liars and moral cripples who work for the elite in various capacities: government, education and the media. These imposters ought to be exposed and ridiculed.

Women´s oppression is a lie. Sex roles were never as rigid as feminists would have us believe. My mother had a successful business in the 1950´s importing watch straps from Switzerland. When my father´s income increased, she was content to quit and concentrate on the children. Women were free to pursue careers if they wanted to. The difference was that their role as wife and mother was understood, and socially validated, as it should be.

Until Gloria Steinem and the CIA came along.] 

Henry Makow

sabato 9 dicembre 2017

Privilegio

Fiori alla tua giacca,
una porta si apre,
sguardi di donne compiaciute,
c'è elettricità nel sapere,
di essere ammesse alla festa
della meglio gente.
Il piacere di lamentarsi
di un cavallo ammalato,
in un palazzo di marmo,
sospesi al terzo piano
mentre i barboni sotto
muoiono di freddo.
Tu non hai caldo?
si ho mal di testa,
dev'essere questo martini
fa schifo
apri la finestra caro,
entra ossigeno
ma i manichini non respirano,
i vestiti eleganti
gli orologi
i braccialetti,le collane
sono sospese
su queste maschere di cera,
forse il calore delle candele
potrebbe scioglierli,
è per quello che hanno caldo.
Lampade liberty
illuminano di rosa soffitti
affrescati e alti
perchè occhi lontani,
su panchine d'inferno
contemplino gli arazzi
dalle finestre
morbidamente lucenti
inchiodati a una panchina
come Cristo in croce
quello è per loro il cielo,
ci andranno forse da morti,
tra poco considerando
la merda che bevono ogni sera,
ma tu sei dei nostri
e ti abbiamo riservato una comoda poltrona,
con un bicchiere di cristallo
berrai lentamente la città conchiusa
piccola cattedrale di porcellana,
sul mio tavolo
tra riviste di equitazione e golf.
Si arrampicano i demoni
operai,disoccupati,poveri coglioni
vorrebbero entrare.
I cherubini in livrea
li fulminano con occhiate di disprezzo,
una spada fiammeggiante
è lo sguardo altero
di chi comanda da quando è nato,
alla porta li relega.
Non vedi aurora,
la mia bimba (un cane ovviamente)
com'è carina?
Le hai fatto i capelli
proprio bene,
(i cani non puzzano
i poveri sì).
Domani andiamo al sestriere?
L'hai fatto riparare l'impianto?
Sai non voglio farmi il bidè
con l'acqua fredda,
vagine esigenti
cazzi impotenti,
è proprio vero
che chi ha pane
non ha i denti...
l'unico arrapato
in mezzo alle signorine
è un cameriere
che ti serve lo champagne
con il cazzo duro,
neanche troppo nascosto,
non sa stare al suo posto.
E' imbarazzato
ma chi lo vede?
Lui in verità non c'è
il suo corpo è lì,
ma la sua anima è fuori
con i barboni
è invisibile
i bicchieri si riempiono da soli?
Ma a un certo punto
si fa notare:
Un altro pò signorina?
Chi è quello?
Detesto essere chiamata signorina,
licenzialo.
Oh che stronzo,
sì un vero stronzo.
Matteo chi è quello stronzo?
Matteo,mi ascolti?
Gli uomini parlano di lavoro
devono spiegare
che il mondo va avanti grazie a loro
e quei fottuti camerieri
fossero almeno grati,
e poi scusa come dici tesoro?
Ti ha chiamato signorina
ma chi gli ha insegnato
a stare al mondo a quello stronzo?
Il mondo sta in una rivista
o è un soprammobile
sul loro camino.
Ah...
il piacere di pisciare
in un bagno sontuoso e buio
tra fiori e alabastri
statuette e bottigliette shisheido,
mentre fuori alle 22
i cessi dei locali
sono una palude di merda,
e la gente tiene il cappotto
anche se ci sono 28 gradi
e la birra sale.
Mentre loro:
questo Vermentino della Gallura
è proprio buono
l'ha portato mio padre,
è appena stato in Sardegna
non notano i palati fini
che il cameriere
ha sentito
la dolce voce
che lo volevano licenziato,
così dentro ci si è sfogato,
il piacere di sborrare
in un vermentino della gallura,
è il mio modo di venirti in gola
puttana.
Ma questo piacere
non è privilegio?
No solo per i poveri
il piacere
vuol dire svuotarsi l'uccello.
Che grazia che dolcezza,
che beltà,
le gote sul viso della fanciulla,
diventano rosa
se sapesse che lo sborro al vermentino sardo
le dona così tanto,
butterebbe via la crema
e installerebbe il cameriere
insieme ai fiori,alle statue
nel lussuoso bagno.
Ma lui se ne è già andato
e sorseggia una birra
all'ex stazione ferroviaria
e non sa che in realtà
lui è piccolo,piccolo
perchè l'ho già detto:
la città è solo un soprammobile
sul tavolino di cristallo
e i poveri puzzano,
i cani no.

venerdì 8 dicembre 2017

Bubba Ho Tep,un Elvis anziano e un Kennedy negro,la dark comedy che in realtà è una riflessione amara sulla vita

Ho guardato questo film,''sobillato'' e ''stuzzicato'' da un amico,mentre gli parlavo della mia passione per le pellicole di Mr Oizo,re del non-sense e dello straniamento.
Mi ha fatto vedere un trailer di una comicità che per quanto mi riguarda,sta alla comicità convenzionale,come un 'arma atomica sta a un'arma convenzionale.
Trailer

Il trailer è esplosivo fin dall'inizio,l'incipit Horror,l'Elvis invecchiato che va in giro col girello,di fianco a un tizio nero che sostiene di essere John Fitzgerald Kennedy
e un Elvis perplesso che gli dice col suo vocione sornione:
''but Kennedy was white...''
e l'altro ''mi hanno colorato di nero,così da coprire meglio'',''la CIA mi ha fatto questo''.
Le vecchie che scompaiono urlando sottratte da un'entità maligna.
L'ospizio infestato.
La mummia che vacilla con un cappello da cowboy.
Elvis anziano che fa mosse da Karate,seguito da un Kennedy negro in carrozzella.
Un altro anziano che gioca a fare il pistolero e a impallinare la mummia.
Insomma un trailer che come un atomica del Nevada esplode nel deserto del non-sense illuminandolo di un bagliore assurdo di comicità straniante e radioattiva,spezzando il nucleo stesso della vita e facendone uscire un bagliore di infinite possibilità comiche.
Ma il trailer è ingannevole,il film è tutt'altra cosa.
Così cerco il film su internet
vedi qui in lingua originale


qui in Italiano,purtroppo non full-screen

 e inizio a guardarlo,mi preparo a ridere di gusto e invece vengo investito da un'ondata di malinconica riflessività.
Come sia possibile,non so e qui sta l'abilità del regista che con un budget ridotto all'osso e protagonisti assurdi (l'Elvis invecchiato,il Kennedy negro,la mummia...in Texas)riesce a tenerti incollato allo schermo,ma come?
Non è come si potrebbe pensare,la comicità a tenerti incollato,anche perchè sebbene sia presente non è così dilagante come il trailer lascerebbe pensare.
La comicità è l'esca con la quale il regista ti fa entrare nel labirinto della vita vissuta fino alla fine ovvero fino alla prospettiva di un vecchio,tra ricordi,rimpianti e il cinico distacco di chi finge di essere rincoglionito, ma in realtà è perfettamente consapevole di stare spegnendo la propria vita nell'abisso dell'incompiutezza,della solitudine,degli affetti lontani,abbandonati dagli affetti più intimi e schiacciato dell'amarezza della propria gioventù luminosa lontana.
I monologhi interiori di Elvis sono pieni di lucida amarezza.
La scena iniziale con la ragazza carina che butta nella spazzatura i ricordi del padre morto compagno di stanza di Elvis ed Elvis che le chiede di poter avere per sè la roba buttata nel cestino della spazzatura,mette una tristezza incredibile.
Quando poi lei si piega e gli mostra il culo e lui la guarda pensando ''una volta le donne strisciavano per me,ora per lei ho la stessa valenza sessuale di un neonato,però cercherò di godermi lo spettacolo''.
Si prende lo specchio e si guarda:''come ha potuto il re del Rock'n Roll ridursi così?
L'ironia diventa la materia oscura con cui si costruisce una riflessione amara sulla vita.
L'ironia è una sorta di realtà aumentata in cui il paradossale il comico e l'impossibile servono a raccontare la tragedia della normalità.
Questo è l'unico film che conosco che abbia per protagonisti dei vecchi di un ospizio,e l'unico modo che ha il regista di trascinarci in questa cupa realtà è appunto presentando dei vecchi fuori dall'ordinario,pronti a far scintille tra l'horror e la commedia,ma è un mero artifizio per obbligarti a vedere la vita dalla prospettiva di un vecchio.
La colonna sonora riesce a dare un non so che di epico a momenti di pura assurdità.
Questo è un film epico,dell'epopea di chi combatte i rimpianti e l'amarezza,tra cateteri e pus,trattato come un burattino o un pacco da spostare,e nel frattempo già che c'è una mummia che ti aspira l'anima dal culo,il tutto nella cornice western del Texas.
Perchè in fondo quando sei al capolinea,può succedere davvero di tutto.
Si potrebbe obbiettare che questo film vive della luce riflessa del mito di Elvis,ma non è così,la luce del mito di Elvis è la luce della giovinezza,e l'Elvis invecchiato è un artificio che costringe a pensare l'impensabile ovvero di vedere noi in un anziano.
Dovrebbero dare più spesso questi film,forse i nostri anziani riceverebbero più visite.

Cronaca nera

Stanze aspettano vuote
fari di auto
alle finestre
che illuminano il buio,
per sparire nel vuoto silenzioso
come fuochi fatui,
villette immerse nella nebbia
un labirinto di asfalto
statali che portano all'inferno,
parcheggi immensi che si perdono
nel limbo dei
bambini soffocati
negli uteri neri
liquidi amniotici
scorrono al fondo dei canali,
tra cantieri per innalzare
cimiteri grattacieli immensi
unici a sfidare
la lama nera del cielo
nel piatto orizzonte
della pianura padana,
la Dubai dei morti.
E' un mondo immobile
i sogni dei tossici
sono come pesci buffi e luminosi
al fondo dell'oceano nero della notte.
Ma i miei occhi
sono pieni di nebbia,
mi spengo nella mia auto
fragile guscio di calore
la mia carne sanguina
del coltello nel mio petto
sarà cibo per i giornali,
svolazzeranno nel vento di primaverà
che spazzerà la nebbia
quando io sarò turbine nel cielo azzurro.


Immacolata concezione

Fonte di ghiaccio
puro
sgorga luce d'oro
sopra le montagne
alberi fremono nella neve
e guardano
al cristallo biondo
che risplende di luce
che ha folgorato il buio
lo ha penetrato
ogni colore
è un fremito di piacere,
ma una croce solitaria
nera si staglia
su un sole
che nasce
una statua di pietra nera
guarda a terra
incompiuta è la redenzione,
ma a mezzogiorno
sugli alberi si odono
 strane melodie
e la gente guarda verso il cielo
e non sa perchè,
qualcosa di impercettibile
cambia nella luce
e l'azzurro si fa più cupo
una foglia gialla morta
mentre cade
diventa oro
risplendente,
gli alberi sospirano
e la valle si fa incantata
fino a che l'angelo della sera
incarterà nel cielo indaco
il mondo
e lo presenterà
alla Signora,come dono
e la terra scura
perderà la speranza,
si struggerranno i salici
nel vento solitario
e piangeranno
in una nebbia pensosa
lacrime di ghiaccio
i demoni porteranno i mortali
gli specchi deformanti dei sogni
e vedersi grandi o piccini
oblunghi e bislacchi
mentre una risata
risuona dal centro della terra.

venerdì 1 dicembre 2017

Nevicata

I volti cupi delle nubi
hanno mille bocche
che dal cielo grigio
delle altitudini siderali
gridano
minacce orribili
e moniti tremendi,
ma la genia di Adamo
ha orecchie che non odono
e i cupi verdetti
cadono sotto forma
di croci di ghiaccio,
le loro urla
vento silenzioso.

domenica 26 novembre 2017

Il nostro rumore

Forse che il cielo azzurro
ascolta le discussioni dei vecchi?
no il cielo non ascolta,
solo la terra ne ha la pazienza.
1 milione e più di zoccoli
scalpitavano fra l'azzurro
e le praterie verdi
e ora le loro ceneri
sono soffiate
ai margini del prato.
Si ci ascolta,
ma il nostro rumore
è quello della sabbia
deposta dal vento.

venerdì 24 novembre 2017

Ode al motore diesel

Lo vogliono abolire,ma questa è una gran coglionata.
Dopo 50 anni di miglioramenti il diesel da una caffettiera sfumacchiante e lenta come una lumaca,è diventato dopo una lunga faticosa serie di migliorie un motore con prestazioni analoghe al benzina ma consumi ben al di sotto.
Oramai qualsiasi diesel,tranne forse quelli dei coreani che sono un pò indietro è in grado di sviluppare una novantina di cavalli e consumare 20 km con un litro reali.
Io non credo alle rivoluzioni Tesla credo nella lenta miglioria che permette anche solo di migliorare il consumo dell'1% ogni anno.
Invece di ciarlare di vecchi motori a combustione interna,questi cialtroni,che apprezzino il piccolo miracolo che ha permesso a un motore da trattore di trasformarsi in un motore dalle prestazioni notevoli e dai consumi contenuti.
E per quanto riguardi gli inquinanti c'è uno studio dell'università di Montreal che dice che i nuovi diesel dotati di Fap inquinano anche 10 volte di meno del benzina.
Però passerà che il diesel va abolito.
Perchè non hanno la pazienza di aspettare.
10 anni e i 30 km con un litro diventeranno realtà,e ora sul più bello di un'evoluzione tecnologica vera mandano tutto a puttane.
Il futuro è l'elettrico,già,ma con cosa viene prodotta l'elettricità?
E poi l'onnipresente ibrido.
Certo l'ibrido in città è intelligente,ma fuori?
E' un benzina e basta.
E quando oso chiedere perchè non fanno un diesel ibrido tutti lasciano cadere la domanda.
Perchè non fanno un diesel ibrido?
Ode al motore diesel.
Speriamo che i tedeschi si facciano sentire,sono gli unici che possono fare lobbying per salvarlo.
Mi piace il diesel,mi piace il suo rumore ruvido,mi piace molto di più dell'insipido elettrico.
Bisogna difendere il diesel dalle appendino ignoranti.
Anni e anni di ricerca buttati nel cesso?
Il common rail,il multijet,tutta tecnologia italiana,le turbine a geometria variabile,possibile che nessuno lo apprezzi,questo gioiello della tecnica,parco ed efficiente?
Salviamo il motore diesel dalla barbarie del neoambientalismo ignorante.

Effetto Weinstein:una benedizione per la causa maschile

Volenti o nolenti,sappiamo tutto del caso Weinstein,non voglio rispolverare tutte le argomentazione che conosciamo a memoria però questa nuova offensiva contro il genere maschile sta suscitando una controreazione nel web anche in posti dove ho bazzicato per esempio Comedonchisciotte e dove per più di un decennio hanno regnato gli articoli misandrici di barbara tampieri cloroalclero.
Ora su siti che vedono complotti ovunque tranne che ai danni del maschio occidentale si sta risvegliando una coscienza sopita e spuntano articoli come questo 

Gente che si occupava solo di palestinesi oppressi e non vedeva la gigantica oppressione ai danni del genere maschile ora finalmente tira le sue conclusioni.
Nonostante io abbai postato numerosi articoli antifemministi su quella piattaforma senza suscitare particolari reazioni,vedo che ora il clima è mutato innanzitutto nei commenti

''La cosa assurda è che in parallelo al movimento contro le molestie sta iniziando a fare capolino la campagna per dare una vita sessuale agli handicappati. 
Ci troviamo nella situazione ridicola secondo cui un dusabile ha diritto al sesso per il proprio equilibrio psichico mentre un normodotato non ha neanche quello di richiederlo. Si ritiene morale il sesso fornito da volontarie ai disabili, ma si ritiene la prostituzione immorale in quanto mercificazione del corpo.''

''Pensa che io più di venti anni fa sostenevo che tutti gli uomini in occidente stanno ormai sempre con un piede galera e che ormai si rischia grosso anche solo a dare un passaggio in macchina ad una donna.
Poi sono arrivate le leggi femministe, le "quote rosa" le "discriminazione positive" le "azioni affermative" l'inversione dell'onere della prova in caso di accusa di stupro o di molestia sessuale:
( in pratica è l'accusato a dover dimostrare la propria innocenza)
Continuando poi con l'intera legislazione sul divorzio che vede gli uomini e i padri ridotti in pratica a dei bancomat e basta, per arrivare infine alle vere e proprie aberrazioni giuridiche come il famigerato "diritto sessuato" vigente in Spagna con tanto di tribunali di genere che stabiliscono PER LEGGE che un uomo colpevole di un qualsiasi crimine debba obbligatoriamente essere condannato ad un pena superiore a quella comminata ad una donna colpevole dello stesso identico reato compiuto nelle stesse identiche modalità..
Capito chi sono i nuovi ebrei oggi in Europa...?
Se hai l'uccello in mezzo alle gambe, oggi in Europa il nuovo ebreo sei tu.
Ma quando le dicevo io più di 20 anni fa queste cose, non mi credeva nessuno.''

''Hanno fatto palestra per questo nuovo sport (tiro al maschio) nei casi di separazione e divorzio. Pur di vedere l'avversario a terra ed avere due lire in saccoccia tante e di tutte le estrazioni sociali hanno iniziato a denunciare strani arrossamenti sul minore, casualmente quando tornava da casa del babbo... o altre amenità del genere (bella razza gli esperti matrimonialisti)
Poi si sa, una donna aiuta sempre un'altra (anche per non incorrere nella fatwa), per cui se nel prosieguo casualmente intervengono soprattutto figure al femminile (polizia e magistrati) la fine è tristemente nota. 
La parola di lei vale più di quella di lui, anche perchè la memoria è femmina (mnemosine) e quindi la sua gestione risulta difficile per il maschio (specie se ci sono coinvolti lacrimevoli sentimentalismi).''

''C'é un ebreo, conoscitore esperto della cabalà, in rete, che dice che le donne, nell'intento di mettersi alla pari dei maschi, sono scese anziché salire.
Loro sarebbero 'naturalmente' più in alto, e credo abbia ragione.
Spezzata volentieri la rituale lancia a favore delle signore, vorrei poter fare un'osservazione "molto" politically uncorrect.
Nessuno, dei molti scrupolosi osservatori dei fenomeni sociali, ha osservato come la vita, nel suo insieme, sia cambiata in peggio, in ogni aspetto (e non "dal punto di vista maschile"), proprio da quando le donne sono entrate massicciamente, e sottolineo 'massicciamente', nel mondo del lavoro?
E adesso, a titolo di pura provocazione, beccatevi anche questa:

E così a iosa,ed io avendo frequentato quel sito so quanto siano cambiate le posizioni degli utenti.
Il caso weinstein è stato una benedizione per la causa maschile perchè:
1) ha colpito uomini alfa che spesso hanno promosso il femminismo e non ha sfiorato i beta
2)ha reso palese l'assurda situazione di inquisizione sessuale che si è venuta a creare.

Un pò come la Boldrini presidente della camera tutte queste situazioni hanno lavorato per la causa molto meglio di quanto avremmo potuto fare noi da soli.
Il web sta prendendo una posizione,ed è sempre più simile alla nostra,ringraziamo dunque le accusatrici di Weinstein,e poi diciamocelo francamente che se ne vada al diavolo,uomini come quelli ci hanno sempre disprezzato perchè non eravamo la ''creme nuance del mondo'',ora in ragione del loro potere sono maggiormente esposti.

1 10 100000 Weinstein

SSRI un grande successo economico,un fallimento scientifico

Verrà un tempo in cui ci chiederemo come sia stato possibile trattare la depressione con questi ritrovati,così come ora ci chiediamo come abbiamo potuto per secoli trattare differenti malattie con il salasso.
Veniamo al punto:SSRI chi non li conoscesse si tratta di una categoria di antidepressivi che agiscono inibendo la ricaptazione della serotonina,il cosiddetto ormone del buonumore aumentandone la concentrazione a livello sinaptico.
Gli equivoci sono molti:
in primo luogo il fatto che la serotonina sia considerata l'ormone del buonumore è il frutto di una campagna pubblicitaria.
Esistono tumori chiamati GIST che producono (anche non solo) serotonina,le persone che ne soffrono manifestano agitazione e altre sensazioni negative.
L'idea che le persone che soffrano di depressione è stata smentita da vari studi che provano come la deplezione di triptofano,amminoacido indispensabile alla produzione della serotonina non provochi alcun sentimento depressivo.
La serotonina più che responsabile dell'umore (quella semmai è la dopamina) sembra essere un regolatore energetico complessivo,e più che altro l'ormone della percezione.
L'LSD è un farmaco serotoninergico che agisce sui recettori 5 ht2a causando gravi dispercezioni.
La serotonina più che interessare il mondo interno dell'umore sembra coinvolta più nel mondo esterno della percezione.
In ogni caso quello che dovrebbe fare riflettere di più è che nel cervello solo lo 0,1% dei neuroni sono serotoninergici,la maggior parte il 90% e più è glutammatergica e questo dovrebbe riflettero su ciò che è lo scheletro della coscienza.
A riprova di ciò se si blocca il recettore NMDA glutammatergico,il cervello va in reset totale e addirittura si provocano delle allucinazioni dissociative,come è provato utilizzando l'anestetico ketamina,potente antidepressivo istantaneo.
Uno dei più grandi misteri è come mai se la concentrazione di serotonina incrementa nel giro di 48 ore i primi influssi antidepressivi arrivino dopo un mese.
Tutta la letteratura scientifica ci ha rimbambito parlando del BDNF che ci metterebbe un mesetto a venire prodotto,e della necessità di formare nuove spine dendritiche da parte del cervello.
A mio avviso un fumo negli occhi,perchè se la ketamina agisce nel giro di ore,dove va a finire tutta questa storia del BDNF?
Il punto è molto semplice:la depressione è una malattia autoimmunitaria in cui i neuroni vengono attaccati dal sistema immunitaria e quando tendono a morire attivano un processo chiamato morte da eccitotossicità da glutammato.
Il glutammato attiva i canali del calcio e questo manda il neurone in iperattività un grido di dolore,che appunto è avvertito dalla coscienza nel suo complesso,creando le sgradevolissime sensazioni depressive,la ketamina blocca l'accesso del calcio esercitando un'azione neuroprotettiva.
Questa neuroprotezione è immediata per cui il grido di dolore dei neuroni che muoiono sparisce,e il cervello può rigenerarsi e continuare a funzionare normalmente.
Gli SSRI agiscono in maniera indiretta,essi AGGREDISCONO il cervello aumentando transitoriamente la trasmissione glutammatergica.
Cioè funzionano come l'elettroshock:creano dei microfocolai epilettici (che in alcuni soggetti portano a convulsioni conclamate),il cervello se ha ancora una forza di autoprotezione si difende producendo sostanze simili alla ketamina che bloccano la neurotossicità,ma ci vuole tempo,e molti cervelli non hanno l'energia per reagire.
Il risultato è che gli SSRI agiscono solo in un terzo dei soggetti ovvero siamo alle soglie dell'effetto placebo.
Se la scarsa efficacia fosse l'unico problema saremo in una situazione non così problematica,il problema è che gli SSRI non solo sono molto spesso inefficaci,ma hanno effetti collaterali potenzialmente devastanti.
Uno di questi è la PSSD ovvero l'impotenza permanente.
Avete udito bene permanente,ovvero successiva la sospensione del trattamento con SSRI.
Sebbene rara molti soggetti hanno perso completamento l'utilizzo dei propri genitali grazie agli SSRI.
Tutto ciò non si è mai verificato con gli antidepressivi triciclici e i MAO inibitori,farmaci oltretutto più efficaci degli SSRI.
La mia opinione sugli SSRI è che siano buoni ansiolitici ma pessimi farmaci antidepressivi.
La depressione è una malattia autoimmunitaria in cui le cellule del cervello vengono aggredite,quanto prima si prenderà coscienza del problema,tanto prima emergeranno nuovi farmaci antidepressivi realmente efficaci e sicuri.
Alcuni SSRI presentano un'efficacIA antidepressiva attribuita all'inibizione della ricaptazione della serotonina ma in realtà agiscono tramite il recettore sigma oppioide.
Vi siete mai chiesti perchè i tossici perdono i denti?
Perchè gli oppioidi sono immunosoppressori tramite il recettore sigma oppioide.
Già il fatto che molecole che agiscono sul SNC regolino la risposta immunitaria dovrebbe far riflettere su come sistema nervoso e sistema immunitario siano strettamente interconnessi.
Concludendo,se potete scegliere orientatevi sui cari vecchi triciclici e se siete un pò inclini alla sperimentazione non trascurate la ketamina...
Ovviamente in dosi subanestetiche,perchè finire in un K-hole potrebbe rivelarsi molto pericoloso.

Tesla: la fine dell'imprenditore guru-illusionista,e della tecnologia-magia da Luna Park

Ogni bull market ha un suo simbolo,una sua forza trainante una sua dimensione.
Questo mercato toro (ndr per chi non lo sapesse il mercato toro è quello in crescita,nozione scontata per molti ma io mi rivolgo anche un pubblico non necessariamente formato economicamente ) ha avuto come simbolo Steve Jobes.
Mentre qua in Italia gli imprenditori erano fermi al concetto-format di masterchef,per cui bisognava assomigliare il più possibile a Carlo Cracco, essere inutilmente cattivi e offensivi e ostentarlo,negli Usa scattava l'era dell'imprenditore guru.
Mentre da noi si cercava di colmare questa lacuna eleggendo Briatore a modello imprenditoriale,perchè era un Carlo Cracco che non faceva il cuoco,negli Usa spopolava Steve Jobes.
La storia dell'imprenditore guru è più o meno questa,per 20 anni è un nerd maniaco della perfezione che ostacolava l'azienda perchè creava prodotti di indubbia qualità ma fuori mercato,tenuto in vita da dei nerd,unici compratori del prodotto (detesto il termine,ma devo utilizzarlo) che erano in sostanza dei protoseguaci dell'azienda setta e del suo guru Steve Jobes.
Per un pò sopravvive grazie al fatto che nel consiglio di amministrazione lo allontanano e cercano di mediare fra le sue esigenze di maniacale perfezione e la possibilità di reggere la concorrenza del mercato.
Un pò come Mao quando venne isolato dagli altri comunisti, Jobes comprende che per ritornare padrone dell'azienda deve lanciare una rivoluzione culturale e così lancia il touch screen.
Il resto è storia nota,da roba da nerd diventa status symbol irrinunciabile per ragazze ricche che si affrettano a comprarlo per metterlo nelle custodie rosa,con i brillantini o con addirittura le orecchie da coniglietta.
Creati clienti donne giovani e ce l'hai fatta,hai sfondato,hai raggiunto il ''core'' del mercato.
Torniamo a Steve Jobes,lui è più cattivo di Carlo Cracco e Briatore,quelli che l'hanno conosciuto sanno che una riunione con lui non era una lezione di yoga,ma qualcosa di simile alle riunioni dei generali con Hitler nel bunker di Berlino del 1945,sfuriate in cui i generali ogni tanto tentavano a capo chino di replicare,'' mein furher'' dando ancora più benzina al fuoco inesausto di furia del furher.
Solo che Hitler ha perso la guerra,Steve Jobes l'ha vinta.
E si è guardato bene dal ''fare il cattivo'',anzi ha veicolato l'immagine di hippy prestato alla silicon valley che va a comprare il cibo biologico ai mercatini di San Francisco.
Scrive autobiografie che sono autoagiografie,il suo rapporto col pubblico è quello di un telepredicatore,la sua azienda una chiesa.
Indubbiamente si è fatto da solo,questo gli va riconosciuto,certo ha parassitato alcuni colleghi più dotati come Steve Wozniak che sono conosciuti solo dai nerd e non dalle giovincelle che mettono l'ultimo I-phone nella borsetta di Prada.
La cosa strana è che in Italia tutti i raccomandati di ferro che hanno la coda di paglia,giocano a fare gli Steve Jobes,da Matteo Renzi,all'ultimo raccomandato 21enne eletto in Sicilia coi voti mafiosi del papà che non ha mancato di citarlo,stay hungry ,stay foolish.
Ma consegnato il brand Apple nell'empireo del ''paradiso delle signore'', l'era del capitalismo degli imprenditori guru sta per tramontare,e con essa il bull market da essi cavalcato.
E veniamo al caso Tesla-Elon Musk.
Tesla non è un'impresa: è una setta,una religione e Elon Musk ne è il guru.
La capacità di questi individui è di aver individuato una tendenza:scomparsa la credenza della magia e del soprannaturale,del miracoloso,la gente carica di valenze magiche la tecnologia la quale smette di essere quello che è,ovvero nuove soluzioni per ottimizzare le risorse,per diventare una sorta di luna park in cui ci si può abbandonare fanciullescamente alla sua magia.
Le macchine Tesla sono giocattoli,si aprono come la macchina di batman,sfruttano l'accelerazione dell'elettrico per fare battere le mani alle vecchiette che vengono immortalate nel loro stupore nei video su youtube dei tesla-devoti.
I punti fondamentali che qualsiasi amante della tecnologia razionale e non da Luna Park vengono evasi:
Se tutti quanti avessimo una Tesla quanto verrà a costare l'energia elettrica,come verrà prodotta l'energia necessaria ad alimentare le batterie della Tesla,come si riuscirà a compensare gli squilibri di tensione vertiginosi quando i lavoratori torneranno a casa e metteranno in carica il giocattolo Tesla?
Vi rendete conto che per avere tutti l'auto elettrica saremo costretti a tornare a illuminarci a lume di candela perchè accendere una lampadina diventerà costosissimo?
Questo non fa futuro?
Non fa Luna Park?
Il problema è che non solo Elon Musk ha evaso questi problemi,ma non si è neanche curato di mettere in campo le forze necessarie per produrre questo giocattolo in dimensioni un pò più grosse.
Delle 200000 Tesla prenotate dei fedelissimi ne sono arrivate solo il 10% perchè dice lui,c'è un collo di bottiglia.
No non c'è un collo di bottiglia,c'è la mancanza di cultura tecnica che è appunto razionalizzazione delle risorse,necessaria per fare qualcosa su scala di massa.
E se Steve Jobes se l'è cavata perchè era un dritto e ha messo su un esercito di schiavi che assemblano i suoi giocattoli,Musk è rimasto nel suo paese dei balocchi e non riesce a produrre più che poche migliaia di auto all'anno.
Piene di difetti per giunta.
Con i soldi con cui ti compri una Tesla ti puoi comprare macchine che hanno una qualità incomparabilmente alta,ma che non fanno Luna Park.
Viviamo in un mondo strano,predire il futuro è difficile perchè ciò che sembra più utile a fare predizione,ovvero la razionalità,cozza con l'irrazionalità fondamentale dell'uomo.
Tesla è in bolla,prima o poi le cose che ho scritto in questo post verranno scritte dai media mainstream,ma per ora il Luna Park continua.
Elon Musk ha lanciato il nuovo camion elettrico.
Mamma mia il futuro che arriva!
Ma scusate CHE SENSO HA UN CAMION ELETTRICO?
E' il problema del capitalismo,al quale è estranea una parola:pianificazione.
La pianificazione può solo essere fatta dallo stato.
Se l'auto elettrica dovrà diventare un fenomeno di massa non lo può decidere un'imprenditore guru e la sua setta,ma uno stato che riorganizzi la sua rete elettrica in funzione del progetto.
Impresa costosissima che nessun privato può permettersi di sostenere.
Ma Elon lancia il camion elettrico,e il tg 5 ci fa il servizio.
Il punto è molto semplice,la Svizzera ha già optato per la soluzione elettrica,ma su rotaia.
La Svizzera che è uno stato nazionale piccolo efficiente e razionale ha deciso che il 90% della merce deve viaggiare su rotaia,ovvero su elettrico.
Solo che la cosa non fa ballare le nonne,non fa Luna Park,non c'è nessuno a stupirsi dell'accelerazione dell'elettrico perchè sono almeno 60 anni che ci sono treni elettrici che hanno accelerazioni straordinarie.
L'elettrico trasporta merce su gomma è di una totale idiozia.
Che te ne fai dell'elettrico su gomma?
I pneumatici hanno un attrito superiore alle rotaie.
I TRENI ELETTRICI ESISTONO GIA' E ASSOLVONO BENISSIMO ALLA LORO FUNZIONE.
Solo che il guru aveva bisogno di far battere le mani alla nonna,ora qualcuno si comprerà il Tesla Truck e farà un video su youtube in cui dimostrerà che accelera come una Ferrari (quella sì vero gioiello di tecnologia).
Si ma al di là del Luna Park da un punto di vista ''razionale'' che senso ha?
Dal momento che l'energia per mandare avanti un Tir è ancora maggiore di quella necessaria a un'auto il giocattolo si fa  ancora più grossa e se una nazione deve investirci sopra trasformando la propria rete elettrica,tanto vale che a quel punto investe sulla rotaia.
Ma questi problemi in casa Musk non si pongono.
Da una parte si è portati a pensare che lo stato sia una cosa inutile,ma che ovviamente debba scucire i soldi per il Tesla truck.
Anche se non gli conviene.
Perchè lo stato è parassita,e il privato efficienza.
Perchè gli uomini del nostro tempo sono orfani del magico,e allora investono sulla tecnologia,le aspettative di un pubblico nei confronti dell'illusionista.
Vogliono magia,giocattoli e un mondo simile a Star Treck,ma la tecnologia non è questo.
Vengo a sapere addirittura che un gruppo di scienziati della Silicon Valley ha creato un nuovo culto:
quello di un computer superintelligente dal quale farci governare.
Questa gente ha una mentalità religiosa,non tecnica.
Primo Levi in la tavola periodica aveva intuito che il tecnico lo scienziato ha un rapporto ''animistico'' con la scienza,così ogni elemento ha uno spirito rappresentato da una storia.
Ma la scienza e la tecnologia sono innanzitutto razionalità e se diventano religione presto o tardi si schianteranno con la realtà che hanno emarginato fuori dagli show in cui si esibiscono gli imprenditori guru-illusionisti.

giovedì 23 novembre 2017

L'epicentro della prossima crisi?Casa tua.

Vi ricordate quel post cretino di Uriel in cui diceva che la crisi in Italia non c'era ma era un affare americano,perchè i pensionati mantenevano in vita il sistema,ora il problema è proprio quello,chi gliele pagherà le pensioni ai pensionati nei prossimi decenni,i nipoti che si fanno mantenere da loro,le risorse,Renzi e il giobsacT ,Mario Draghi che presto verrà sostituito da un cornuto teutonico,tua sorella?
Se hai risposto tua sorella hai ancora un pò di senso pratico:
ma ti sbagli,in Italia la prostituzione non è tassata dunque tua sorella si farà sbattere dal pensionato ma non pagando le tasse non chiuderà il cerchio.
C'era questa infografica in un articolo di zerohedge,che è un sito cazzaro al pari di uriel dove però circolano molte informazioni utili a chi voglia ricostruire la realtà.
L'infografica era questa:


Nota bene l'articolo dal quale prendo questa informazione non si occupa di Italia ma di qualche cazzata inerente all'India
http://www.zerohedge.com/news/2017-11-22/indias-207-billion-mess-once-lifetime-opportunity-asias-richest-banker

Ora il problema è sotto i vostri occhi.
Che la realtà intorno a noi non brillasse ce n'eravamo resi conto da un pezzo,ma un conto è pensare di espiare una crisi globale,un conto è rendersi conto che la terra trema e l'epicentro del terremoto è sotto i tuoi piedi.
Parliamoci chiaro signori,Ray Dalio,non uno qualunque,ma il re del risparmio gestito ha scommesso più di un miliardo di dollari contro aziende e banche italiane.
Gridare allo speculatore cattivo non serve a niente,serve piuttosto rendersi conto che la situazione è grave e non grave come quelle notizie ''gravi'' che senti al telegiornale,ma che non ti riguardano.
Qui che la situazione è grave lo apprenderai prima tu che il telegiornale,quando i tuoi depositi bancari saranno congelati.
Ho cercato bolle e crepe ovunque,dalla Cina,agli untori Usa (dare la colpa a loro è come darla al maggiordomo in un romanzo giallo),a chissà quale paese.
La crisi rischia di scoppiare dall'Italia.

martedì 21 novembre 2017

Impalpabile

Suona violino
suona nel vento
nella spiaggia solitaria
delle vedove vergini,
si battono il seno turgido
indossano maschere,
sono fatte d'aria,
i loro piedi sollevano
sabbia,
si perde in una danza
che sa di sera
di occhi scuri
di tramonti colorati
che si stagliano
 su muri bianchi.
Le hai amate
e non sai quando,
suona violino
più forte delle onde
più tenue della pioggia
impalpabile
che cade,
sui loro capi reclini,
più silenzioso
del tempo che passa
e lascia dietro di sè
i deserti e le città.
Come una stanza vuota
quando fuori piove
piano
sento
il rumore del mare lontano.

sabato 18 novembre 2017

Arhiman

Arhiman

cado di schiena
nella grande fossa oscura
e lo sento sotto di me
l'occhio dell'abisso
 aveva deciso di spegnersi
ma ora il suo cuore
ha avuto misericordia:
quelli che tu chiami angeli,
le falene che sbattono
contro la grande luce
saranno bruciate ,
saliranno fino in paradiso
le fiamme dall'abisso
alimentate dagli occhi 
dei ragazzi suicidi,
occhi negli occhi
abisso nell'abisso,
chiunque abbia amato
sa cosa si cela al fondo
delle nere pupille,
da questo abisso
verrà un denso fumo nero
cui nemmeno l'onnipotente
potrà sottrarsi.

La sera

Mi rifugio
nei cieli lontani
blu della sera
sui tetti
fra i comignoli
balzo nel vuoto,
una bocca soffia
su una candela
spegne la fiamma
e' buio,
ma le volute di fumo
troveranno
 la loro strada verso il cielo.

Il porto della sera

L'orizzonte illumina
la volta celeste
le montagne rifulgono lontane
e io le guardo
sulla soglia della mia porta.
Come una grande immensa aquila
scende la sera
l'immensa sera luminosa
e gli dei mi salutano
come antichi parenti
mentre mi allontano
su una nave
che parte
e naviga sempre più lontana
nel mare dell'infinito.

Ho perso il senso del tempo

Che giorno è oggi?
Su quale pagina del libro della vita
ha soffiato il vento?
Quante foglie sono volate
nel cielo azzurro?
Quanti soli sono sorti
sui pianeti del vasto universo?
E quanti occhi si sono chiusi
e non potranno più vederli?
Il mondo gira e io cado
perchè sto fermo e non lo seguo,
non so più che giorno è
da molto tempo.
Guardo la pendola
da dentro a uno specchio
un passo più in là
è la vita
ma ho dimenticato il mio nome
ed attendo invano
 che qualcuno mi chiami,
mi chiedo quando sarà
il mio giorno,
forse è già passato
e io non me ne sono accorto
forse sono già morto.

giovedì 2 novembre 2017

Giorno dei morti

Fra le due colonne
dell'entrata del cimitero
è blu fino all'orizzonte
è tempio del silenzio
i morti ascoltano
i lumi si accendono
sulle tombe,
come uno specchio
le stelle
si illuminano sui nostri capi
un dubbio serpeggia
nella mente
apparteniamo allo stesso regno?

sabato 28 ottobre 2017

I demoni dell'aria
graffiano il cielo
che sanguina rosso
e riflette le fiamme
nella valle che brucia
goccie di sangue
foglie d'autunno

giovedì 26 ottobre 2017

Il demone del neon

Il demone del neon
è morto
l'ho sepolto in sarcofagi
di vetro
ora risplendono in eterno
li chiamano grattacieli,
vegliano sulla tua insonnia
mentre cerchi antri umidi
da riempire
il demone del neon
veglia sul tuo piacere,
sul tuo dolore.
Hitler si sparò in testa
e lui era lì,
misero un pò di barbiturici
nello stomaco della Monroe
e lui era lì.
Strisce di coca
sono depresso,
ho rubato una macchina
e non c'è una chiesa 
aperta a quest'ora,
per questo ti sequestro
e ti porto in un posto buio
dove possa violentarti
senza lui,senza la sua presenza
ma nelle discariche 
lui è onnipresente
dove metterò il tuo corpo?
non c'è più buio...
il demone del neon
ha trionfato
negli occhi spenti
di morte
bianca algida morte
inferno bianco
le tue pupille
ferme di bambola
mi feriscono più
di ogni altra cosa,
il buio è clemente
ma il demone mi costringe
a guardare la fine del mondo
in un cesso di periferia.
Anche la madonna ora
risplende di algida
luce al neon
al fondo delle chiese.
Una buona ragione
per bruciare tutto,
che l'Europa sia fuoco
e illumini il cielo di rosso
liberandoci dal demone del neon

domenica 22 ottobre 2017

Il vento d'Autunno

Il vento d'Autunno
pulisce il cielo
dei miasmi dei demoni
nella mia vecchia casa
c'è ancora l'occhio che guarda
sotto una scrivania
nel giardino dell'occidente
le piante risplendono
e il vento soffia dalle montagne
il giallo dell'occidente diventa
 rosso,sanguina
poi bruno ed è sera
ed autunno
ma l'occhio attende me
ed una luce brillerà
ai 4 angoli
dell'universo
una luce dietro alle montagne.

sabato 21 ottobre 2017

Glastonbury

Abbazia senza tetto
e senza porte,
il vile fuoco
degli incendiari
zelanti
ha liberato
gli spiriti,
ora il vento
batte due volte
allo stipite di pietra
prima di riversarsi
su fuscelli d'erba
che si  prosterneranno
a te.
Il tetto e' fatto
di stelle del cielo
un libro invisibile
e' nei segni
delle crepe dei muri.

Non solo le banche: Bridgewater punta contro sistema Italia in toto

Non solo le banche: Bridgewater punta contro sistema Italia in toto

19 ottobre 2017, di Mariangela Tessa
Non solo le banche ma tutta l’Italia, e con essa tutta l’Europa, è finita nel mirino di Ray Dalio, numero uno dell’hedge fund più grande al mondo, Bridgewater (160 miliardi di dollari in gestione).
Stando a una ricostruzione di Bloomberg, il suo fondo speculativo avrebbe puntato circa 1,4 miliardi di dollari contro l’Italia, scommettendo su un forte ribasso delle quotazioni delle principali società quotate a Piazza Affari.
È dei giorni scorsi la notizia che nel mirino del fondo era finita Intesa Sanpaolo. Oltre alla banca guidata da Messina Dalio ha aperto una posizione ribassista sul settore finanziario italiano per più di 700 milioni (UniCredit, Banco Bpm, Pop Emilia, Ubi Banca e Generali Assicurazioni), altri 610 milioni sarebbero poi stati investiti contro il settore energetico: $300 milioni contro Enel e più o meno altrettanti contro Eni.
Ma la puntata di Dalio, come dicevamo, non si ferma in realtà soltanto all’Italia. Secondo i commentatori di mercato, agendo in questo mondo il fund manager – che ultimamente, impegnato com’è nella promozione del suo nuovo libro sta ottenendo risultati molto meno brillanti del solito – sta di fatto remando contro l’intera Eurozona.
“Come reagiranno Roma, Bruxelles e Francoforte? Non possono certo ignorare il primo hedge fund al mondo. Sarà necessario pompare denaro fresco in Italia. E Merkel non ne sarà felice”, osserva Raul Ilargi Meijer sul blog finanziario The Automatic Earth.
Dal punto di vista prettamente operativo di un trader a caccia di rendimenti, che vuole fare acquisti oggi sul mercato, in Europa ci sono certamente maggiori opportunità rispetto a Stati Uniti o altri paesi industrializzati in termini di rapporto tra prezzo e ritorno dell’investimento: detto questo se c’è una regione ancora carica di incertezze, politiche ed economiche, questa è senza dubbio l’Europa.