mercoledì 21 marzo 2018

Cimitero dei delfini

Verdeggiano le siepi
sulle acque nere
dove galleggiano bianchi cetacei.
Dicon le leggende
una conchiglia a spirale
di rosso corallo brillante
affondi fino al centro del mondo.
Nelle caverne sotterranee
un palazzo di ebano e crisoberillio
dove dorme Dagon.
Vive milioni di vite
fra mille spruzzi d'acqua blu,
sogna paradisiache estasi
che nuotano e giocano con l'onda,
sono le flebili vite dei delfini.
Offrono orchidee azzurre
di spruzzi d'acqua d'oceano
al cielo
dove le onde si infrangono
e il profumo del mare
è galanteria che impreziosce
il vestito blu della sera.
Quando Dagon apre gli occhi
e si sveglia
al fondo degli abissi
gli abitanti del mare
persa la loro anima di sogno
flaccidamente
si lasciano trasportare dalla corrente
fino alle spiaggie morte.
Flaccide vestigia
dei sogni blu
dei grandi antichi:
senza sogni
noi delfini non possiamo che morire.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.