sabato 24 dicembre 2016

Aerei di notte

Si alzano sull'orizzonte
piccole stelle pulsanti
imitando venere e sirio
fluttuano fra gli alberi bui e scheletrici
scompaiono e riappaiono
come fantasmi
tra i tronchi morti
e le nebbie gelate
angeli metallici
passano sopra la mia testa
mentre io guardo la volta stellata
una luce pulsata mi sovrasta
e mi ipnotizza
lascia una scia rosata
illuminata dalle luci della città
e quando sta scomparendo
sento un suono primordiale
che accarezza e scuote l'erba gelata
è l'om cosmico
che esce dai turboreattori
una strana vibrazione ipnotica
piena di potenza e stupore
si impossessa della mia mente
non c'è più spazio per niente
solo cieli neri
e rumori di antifurti in lontananza.

3 commenti:

  1. Ciao spadaccino purtroppo mi sono cresciute le pinze e sono diventato un mostro lovecraftiano che semina il terrore presso la classe dirigente emergendo dal sottosuolo,voglio scoparmi la boschi e poi ucciderla iniettando il letale amaretto nel suo corpo.
    Renzi lo lasciò a rosicare

    RispondiElimina
  2. Ciao spadaccino purtroppo mi sono cresciute le pinze e sono diventato un mostro lovecraftiano che semina il terrore presso la classe dirigente emergendo dal sottosuolo,voglio scoparmi la boschi e poi ucciderla iniettando il letale amaretto nel suo corpo.
    Renzi lo lasciò a rosicare

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.