mercoledì 17 agosto 2016

Puritanesimo e crociate salutistiche-Murray Rothbard

Rispondete rapidamente: qual é la minoranza più perseguitata in America? No, vi state sbagliando (e non sono nemmeno i grandi gruppi affaristici: una delle affermazioni più ridicole di Ayn Rand). Non siete riusciti a rispondere e quindi fate questa considerazione. Quale gruppo è stato delegittimato in modo crescente, messo all’indice e denigrato, prima dall’establishment e poi, seguendo in scia, da tutta la Società? Quale gruppo é stato costretto a tornare nell’ombra dopo secoli durante i quali é stato in piena luce? Quale gruppo ha tragicamente interiorizzato il sistema dei valori dei suoi oppressori tanto da avere vergogna e sentirsi profondamente colpevole nel praticare i propri costumi ed abitudini? Quale gruppo é stato così pesantemente colpito e ferito da non pensare nemmeno a difendersi, anche perché qualsiasi tentativo di difesa é pubblicamente ridicolizzato e condannato? Quale gruppo viene percepito come costituito da così grandi peccatori che l’uso di dotte statistiche contro di loro è considerato un mezzo legittimo di una giusta crociata?
Sto parlando di una fiera razza del passato: i fumatori, un gruppo che una volta era riverito ed invidiato, ma che ora non sono più nulla. Questo gruppo é sprofondato così in basso nella stima delle persone che, per enfatizzarne la difesa, sono obbligato a dichiarare che non sono, non sono stato e non sarò mai un fumatore. Potete immaginare di poter condurre lo stesso tipo di crociata contro i neri, ebrei od omosessuali? La crociata contro i fumatori é soltanto il contemporaneo, virulento esempio di una delle forme più maligne nella società americana: il Puritanesimo sinistrorso.
Il Puritanesimo é stato definito, dal mio scrittore preferito H. L. Meneken, come “la paura che ci perseguita; che qualcuno, da qualche parte, possa essere felice”. Il problema maggiore che hanno i Puritani non é quello di essere un gruppo di persone ostinate, ma quello di credere nella pericolosa eresia del “millennio seguente”, cioè che è responsabilità dell’uomo di stabilire un millennio (cento anni più o meno) del Regno del Signore sulla Terra, come pre-condizione della seconda discesa sulla Terra di Cristo. Poiché il Regno é per definizione una società perfetta e senza peccati, ciò significa che é un dovere teologale per i credenti stabilire una società senza peccati; ma fondare una società dove non esistono i peccati vuol dire dover implementare misure draconiane per sbarazzarsi dei peccatori – e qui casca l’asino!
Ora, io riconosco che essendo obbligato a descrivere i crociati come neo-Puritani, non rendo giustizia ai Puritani. I Puritani del 17° Secolo del New England, non erano così tanto crociati quanto persone che volevano instaurare il loro Regno libero dai peccatori, nei loro insediamenti, nelle loro “città su una collina”. Anche i primi Puritani erano calvinisti, credevano nella cristianità ed in una Confederazione Cristiana regolata dalle stringenti leggi della Bibbia e delle Determinazioni Divine. Con il passare degli anni il puritanesimo fu sostituito, soprattutto a causa di un’ondata di pietismo occorso sul finire del terzo decennio del 1800, da una più ridicola e perciò più pericolosa versione del cristianesimo protestante, tecnicamente conosciuto come “Pietismo Evangelico del dopo Millennio” (PMEP) che si radicò in special modo tra i discendenti etnico-culturali dei vecchi Puritani, che vennero soprannominati “Yankees” e che popolarono la parte superiore dello Stato di New York, il nord ed est dell’Ohio, il nord dell’Indiana ed il nord dell’Illinois (il termine “yankees”, come si suol dire “stupidi yankees”, non vuole semplicemente identificare gli “abitanti del nord”).
Questa nuova e subdola forma di PMEP, di neo-puritanesimo, che ha letteralmente dominato la maggioranza delle Chiese protestanti del nord per circa cento anni, aveva le seguenti caratteristiche: 1) Il Credo o Liturgia é un formalismo e pertanto non importante. Fintanto che sei protestante, non ha importanza a quale Chiesa appartieni. Le Chiese non sono importanti, la sola cosa che conta é la salvezza dell’individuo. 2) Per raggiungere la Salvezza l’individuo deve credere - ed essere libero dal peccato. 3) Il “peccato” é, ad ogni modo, definito in generale come qualsiasi cosa che è piacevole ed, in particolare, qualsiasi cosa che potrebbe “offuscare la mente” in modo da non farti raggiungere “la salvezza”, come i liquori (“il demone rum”), qualsiasi attività svolta nel Giorno del Riposo ad esclusione della preghiera, del leggere la Bibbia ed andare in chiesa – ma non quella cattolica, strumento dell’anticristo in Vaticano. 4) Poiché ogni individuo é debole e soggetto alle tentazioni , la sua “salvezza” deve essere aiutata dal Governo, il cui dovere teologico é quello di estirpare opportunità di peccare – come bere liquori, svolgere qualsiasi attività diversa da quelle citate, nel Giorno del Riposo, ed eliminare la Chiesa cattolica. Uno storico ha correttamente riassunto l’attitudine del PMEP verso lo Stato come: “Il Governo é il migliore strumento di Dio per la Salvezza dell’uomo”. D’altra parte com’é possibile debellare l’alcol ed i cattolici solo con la persuasione? 5) Ed ecco la ciliegina sulla torta: non sarai salvato se non cerchi di massimizzare la salvezza degli altri (esempio: fai si che il Governo estirpi il peccato).
Armato di queste cinque chiavi di volta per salvare il mondo, il neo-puritano si é lanciato (o lanciata) in una diabolicamente forte, continua, asfissiante crociata per sterminare questi pericoli e stabilire paternalistici governi-padrone a livello locale, statale e nazionale in modo da eliminare il peccato ed introdurre un perfetto Regno senza peccati. Ciò significò, per la politica, un intero secolo di crociate contro i liquori ed il mantenere integro il Giorno del Riposo. (Nell’America libertaria e anti neo-Puritana di Jackson, le poste distribuivano la corrispondenza di domenica!). Poiché sarebbe stato chiaramente anticostituzionale mettere fuori legge la Chiesa Cattolica, il PMEP cercò di forzare tutti i bambini in età scolastica a frequentare le scuole pubbliche con l’obiettivo di inculcare loro l’obbedienza allo Stato e “cristianizzare i bimbi cattolici” poiché per gli adulti era ormai una guerra persa. Fu necessario l’arcitipo del neo-Puritano, Woodrow Wilson, non solo a varare il Proibizionismo in America, il sogno più ambito del PMEP, ma anche a portare questa crociata su scala mondiale. Il Regno era stato stabilito in America e quindi il prossimo passo sarebbe stato quello di stabilire un Regno Mondiale. (I crociati proibizionisti si resero subito conto che il loro sogno di un’Europa senza alcol era naufragato.)
Il gruppo etnico-religioso che soffrì maggiormente dell’oppressione delle streghe fanatiche dei PMEP (i crociati più fanatici erano le donne yankee, specialmente le vecchie zitelle) furono i cattolici tedesco-americani ed i luterani. Entrambi questi gruppi etnici portarono in America la loro affascinante ed ammirabile tradizione di andare in chiesa la domenica con le famiglie, vestiti a festa e, quindi, nel pomeriggio, andare in birreria per bere birra ed ascoltare la musica popolare tedesca suonata dalle loro bande. Potete immaginare la reazione quando orde di streghe fanatiche discesero su di loro all’urlo “Peccato! Diavolo! Rovina!” per aver fatto ciò che per i tedeschi era innocuo, ma che per i PMEP era considerato un gravissimo doppio peccato: bere - e per di più di domenica! Oltre a ciò sia i cattolici, sia i luterani volevano far crescere i loro figli nelle loro scuole parrocchiali e non nelle secolari (o PMEP) scuole pubbliche.
La punta di diamante della crociate dei PMEP é stato, manco a dirlo, l’essere riusciti a mettere fuorilegge l’alcol (attraverso, nientemeno che, un emendamento alla Costituzione!). Il risultato é ampiamente conosciuto: fu un disastro! Tirannia, corruzione, mercato nero ed un maggior numero di alcolizzati. Le persone agivano nell’ombra per poter ottenere alcol invece della birra, prima che la polizia li scoprisse, e fiorì, naturalmente, anche il crimine organizzato, quasi inesistente prima del proibizionismo, poiché solo gruppi di persone disposte a diventare criminali potevano fornire un prodotto così desiderato ed ambito.
La feroce lezione fu imparata dagli americani, ma sembra ormai dimenticata per l’entusiasmo causato dalla recente crociata neo-Puritana contro le droghe prima, ed ora contro il fumo. Quello che viene capito poco é che le attuali ragioni della crociata erano presenti durante la guerra del vecchio PMEP contro l’alcol. Con il passare del tempo i neo-puritani hanno impiegato argomentazioni sia teologiche che mediche: l’alcol non vi manderà solo all’inferno, ma vi rovinerà anche il corpo in senso materiale, il fegato e lo spirito. L’alcol vi farà picchiare le vostre mogli, causerà più incidenti e può mettere a repentaglio la vostra vita e quella degli altri. In modo sempre crescente il PMEP é riuscito a far coesistere nella sua crociata la Teologia e la Scienza.
Allora che ne è stato degli aggressivi tratti cristiani del neo-puritanesimo per quanto concerne la salvezza e la creazione del Regno? Stranamente, con il passare dei decenni, l’aspetto cristiano si é volatilizzato. Dopotutto, se per un attivista cristiano lo scopo non é quello del Credo o della Liturgia ma l’uso del Governo per modellare ognuno di noi e debellare il peccato, Cristo sparisce dal quadro generale, ed il suo posto viene preso dal governo. La figura del Regno di Dio sulla Terra viene secolarizzata o ateizzata e, nella versione marxista, il Regno secolare, libero dal peccato, viene imposto dalla spada dei “santi” del Partito Comunista. Siamo arrivati nel macabro territorio del puritanesimo di sinistra, di un Regno di sinistra che si propone di forgiare un mondo perfetto, libero dal tabacco, dalle ineguaglianze, dalle bramosie e dall’odio. Siamo giunti, in sintesi, sul territorio del nemico.
Allora fumatori, siete uomini o caporali? Fumatori ribellatevi, siate fieri, buttate via i sensi di colpa che vi sono stati imposti dai vostri oppressori! Siate confidenti in voi stessi e fumate! Difendete i vostri diritti. Ma pensi seriamente che qualcuno possa istantaneamente ammalarsi di tumore ai polmoni inalando un po’ di fumo di qualcuno seduto sei metri da te in uno spazio aperto? Come spieghi che milioni di persone hanno fumato per tutta la loro vita senza per questo ammalarsi?
Ricordatevi che se oggi vi perseguitano per il fumo, domani lo faranno per qualcosa d’altro. Se oggi prendono la tua sigaretta, domani si prenderanno il tuo cibo, i tuoi carboidrati, le tue appetitose ma vuote calorie - e non pensare che il tuo alcol sia in salvo, il neo-probizionismo si sta facendo avanti: “tassa sul peccato”, pubblicità fuorilegge, innalzamento dell’età consentita per l’acquisto ed il consumo e le lusinghe neo-Puritane di MADD.
Siete pronti per il Regno Nutrizionale di sinistra, dove ognuno é obbligato a mangiare solo yogurt, tofu e germogli di soia? Siete pronti ad essere confinati in una gabbia, in modo tale che “loro” siano sicuri che la dieta che segui é perfetta, e che svolgi il previsto Esercizio Obbligatorio? Tutto questo governato dal National Health Board di Hillary Clinton?
Fumatori, se avete il coraggio di formare un’Associazione in Difesa dei Fumatori io personalmente sarei felice di far parte dei Fiancheggiatori Non Fumatori.
Cosa ne pensate dei fumatori come massa di base di una controrivoluzione populista di destra?
Murray N. Rothbard

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.