lunedì 24 luglio 2017

Tempesta d'oro

Ti ho baciata
prelibato nettare
dei ranuncoli a mezzogiorno
i tuoi capelli
tempesta d'oro
in cui la mia anima è naufragata
ho pugnalato l'azzurro del cielo
due gocce di rugiada, i tuoi occhi
sono piovute
le nuvole diventan grigie
al tramonto
come i tuoi capelli
nel vento della sera
un gatto nero svicola
e sparisce nel nulla,
così è notte
il sole ha affidato
alle montagne e al vento
una promessa
ritornerà
oro
per sempre.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.