giovedì 26 gennaio 2017

Pompe di benzina

Alberi d'acciaio
freddo di benzopirene
crescono rigogliosi
sui fiumi neri scintilanti d'asfalto
pieni di frutti luminosi
trovi riparo dal buco nero informe
sopra di te
di una città senza cielo
lasci scomparire
una piccola offerta di denaro
in questa chiesa di acciaio
della solitudine estrema
per poter ricaricare
le tue ruote
di strisce bianche d'autostrade
che si ripetono ritmiche
pulsar in un cielo notturno
di un parabrezza sporco
che riflette sciami di luci
di immense periferie
e immensi autotreni
navigano nelle nebbie
viaggiano vuoti
tabernacoli di acciao e nafta
ospitano il dio del denaro,
cartelli illuminati
ti mostrano
località lontane
ma vicino a te rimane
profumo di città
profumo di benzina
profumo di solitudine.

1 commento: