venerdì 18 novembre 2016

Allah

El Al
signore sconosciuto del deserto
fra le sabbie ancora calde
della notte appena arrivata,
il tuo spirito soffia
dove vuole,
mentre contempli
la volta stellata
e le dune ombreggiarsi
alla tenue luce della via Lattea.
Dal quarto vuoto d'Arabia sei venuto
per soffiare sull'Egitto
la Nubia
il Maghreb
hai proibito l'uso del vino
perchè potessimo inebriarci
della tua immensità
che abita il cielo notturno
sublime a chi si lascia far trasportare
dal vento che soffia dalle tue nari
per poter condividere
la nostra beatitudine
alla luce del fuoco
di un accampamento di berberi


3 commenti:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.