venerdì 11 novembre 2016

La luna d'inverno



Un mondo bianco scintilla ai tuoi piedi
dominatrice della notte e del regno dell'oscurità
ti innalzi alta,signora dai tacchi d'invisibile cristallo di ghiaccio
sali sopra una scala di fredda luce d'argento
una tenue corona policroma incornicia il tuo capo
i fili d'erba ormai gialli piegano la testa al tuo passaggio
fredda inflessibile glaciale
dominatrice algida di un mondo terreno oramai sconfitto
arresosi al vento notturno impetuoso
fustighi gli alberi nudi con il tuo vento gelido
sei vestita della notte nera come il latex
sadica crocificci ogni singolo insetto
in una croce di ghiaccio trasparente
uccidi ogni forma di vita
e ridi di noi che ci nascondiamo dal tuo volto perfido
sotto i tetti delle nostre case
tentando riscaldandoci davanti ai nostri fuochi
di sconfiggere il tuo regno impietoso di ghiaccio

2 commenti:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.