giovedì 17 novembre 2016

Il tuo cuore in una notte di novembre

Ho sentito il tuo cuore pulsare
l'ho sentito pulsare mezzo metro sottoterra
le radici degli alberi erano le tue vene e arterie
i funghi che dal sottosuolo uscivano
il tuo mirabile raffinatissimo olfatto
con il quale sentivi il profumo dell'autunno
ho sentito il tuo cuore battere sotto terra
perchè sopra era stanco
e ora può meglio riposare
mentre i popoli antichi
hanno messo 4 candele ai 4 punti cardinali
per sentire meglio il tuo respiro
vederle ondeggiare alle brume di una notte novembrina
incerto come il nostro destino qui sottoterra
un vento ti ha portato il mio alito
e le 4 candele della tua flebile vita si sono spente
ed ora è buio nella notte di novembre
ma io continuo a sentire il tuo cuore pulsare sottoterra
e le tue vene sono le radici delle piante
linfa e freddo sangue fluire

6 commenti:

  1. Per spadaccino,ho provato a buttare giù questa cosa,ma il fatto è che la creatività è come una grondaia incanala qualcosa che c'è e lo butta fuori non sei tu a profìdurla quindi non sempre si riesce a calibrare la propria creatività sull'obbiettivo

    RispondiElimina
  2. l'ho letta ascoltando quel brano che ti avevo proposto...

    katzo è ECCEZIONALE, è cadenzata con le note, si abbina persino alla batteria...

    mi spieghi meglio sta cosa delle quattro candele?

    o_O

    RispondiElimina
  3. E' tipico dei riti magici di evocazione

    RispondiElimina
  4. Sono contento che ti sia piaciuta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure io perché sto riascoltando i Behemoth XD

      Elimina