sabato 5 novembre 2016

Ponzio Pilato,Quid est veritas o psicosi e disturbo ossessivo compulsivo

Esordisco dicendo che quello che viene definito pazzia è il prezzo che la specie umana ha dovuto pagare all'evoluzione per avere una mente cosiddetta ''razionale'' ed ''intelligente'',ovvero specialmente certi tipi di ''pazzia'' sono il rovescio della medaglia della nostra intelligenza.
Così capita che certi tipi di malattia mentale colpiscano principalmente alcuni tipi di menti soprattutto quelle più rigorose e analitiche,è il caso del disturbo ossessivo compulsivo.
Il disturbo ossessivo compulsivo colpisce sopratutto le menti che rispettano rigidamente i criteri della logica,per esempio le idee ossessive seguono un percorso preciso.
Una mente logica sa,perchè questa è una delle leggi della logica che l'impossibilità di dimostrare una determinata cosa,evento o oggetto impossibile non esiste.
Se io dico che esiste un fungo viola dotato di corde vocali tu tecnicamente non puoi darmi torto,perchè è impossibile dimostrare che nelle vastità del nostro universo o eventualmente in universi non sensibili ai nostri sensi se non appunto in condizioni alterate come il sogno o la droga il fungo viola canterino non esista e non abbia fondato un gruppo musicale chiamato magic purple mushroom.
Per questo esiste una cosa chiamato ''onere della prova'' ovvero se tu dici che c'è un fungo viola in grado di cantare meglio di sting me lo devi portare o devi almeno portare un video, che poi comunque, potrebbe essere taroccato.
La caratteristica del fungo viola è che non tocca nessuna corda emotiva,quindi questa storia muore lì come esempio didattico,o magari ve lo sognerete la notte chi può dirlo?
Se però al posto di funghi viola io postulo l'esistenza di entità che per ragioni che mi sono per il momento oscure toccano alcuni tasti della nostra emotività il discorso cambia.
Se anzichè postulare l'esistenza di funghetti canterini io postulo l'esistenza di spiriti o demoni che possono possedere il tuo corpo,di alieni infradimensionali che vengono da dimensioni non percepibili ai nostri sensi che possono rapirti,o anche solo postulo l'assunto che tua moglie ti mette le corna,o che ti sia preso una malattia venerea o stia incubando un cancro,metto in gioco nel meccanismo della logica elementi emotivi che rischiano di destabilizzare la ragione, di parassitarla di arrivare ad occuparla completamente per il problema che abbiamo descritto a monte:io non posso razionalmente avere il 100% di sicurezza di poter escludere qualcosa.
Posso avere il 99,99999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999%
Ma mai il 100%.
La verità in senso stretto,non esiste.
Ponzio Pilato chiese QUID EST VERITAS? e nemmeno Cristo ha saputo rispondergli.
Ponzio Pilato gli ha fatto questo test per capire se era psicotico.
Cristo ha taciuto,non possiamo sapere per quale ragione,ma fatto sta che è stata l'unica volta che non ha risposto.

Comunque ,hai visto quanti 9 ho scritto?un pò tanti,mi sono comportato dunque in maniera ossessiva compulsiva per una decina di secondi ma se io avessi voluto essere del tutto razionalmente corretto avrei dovuto passare il resto della mia vita a digitare 9 su una tastiera,alzarmi la mattina prendere un caffè e poi digitare 9 per tutto il resto della giornata fino ad esaurimento della mia energia mentale e materiale.
Ovvero un comportamento ossessivo-compulsivo.

Il 100% non esiste,i numeri perfetti,la certezza non è di questo mondo e nessuno che sia rigorosamente logico può darmi torto.

Per questo il disturbo ossessivo compulsivo viene definito la malattia del dubbio,il dubbio è l'architrave della razionalità,ma passare troppo tempo a dubitare può paralizzare la nostra mente,soprattutto su questioni marginali.

Tutte le menti strettamente logiche sono vulnerabili ad idee ossessive e a comportamenti ossessivi per allontanare quelle stesse idee disturbanti o per trasferire la fatica mentale che comporta un calcolo di 9 infinito su gesti fisici che non affaticano la mente tipo camminare saltando ogni 8 piastrelle la nona,in questo in un certo senso,rendendo fisico un processo mentale SCARICANO la mente della mole di un lavoro che la loro mente stessa percepisce come inutile e assurdo ma per fedeltà alla logica non può sottrarsi.

Così la mente umana per sottrarsi a questo processo ha inventato un meccanismo compensativo:la fede.
La fede è l'antidoto al dubbio,è una predisposizione mentale in cui il dubbio viene trattato dalla mente più o meno come il gatto tratta il topo.
Solo che anche il secondo porta se portato all'estremo alla pazzia.
Io credo di essere Napoleone perchè sentirmi Napoleone mi fa sentire bene io penso di essere Napoleone e uso il meccanismo della fede per distruggere ogni ragionevole dubbio che questa sia una stronzata.
Così abbiamo all'opposto la psicosi,psicosi e disturbi ossessivi compulsivi sono i 2 estremi opposti e la mente umana può rimanere sana solo se rimane in un campo indefinito tra la fede e il dubbio equidistante dai due.
Ma il problema è che se incominci ad avvicinarti a uno dei due poli opposti questo ti attira in modo magnetico e poi ti trovi attaccato a uno dei due poli senza possibilità di staccarsi.

1 commento:

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.