martedì 1 novembre 2016

Vetri di Murano

E Dio fece l'uomo
a sua immagine e somiglianza
e plasmò i cristalli multicolore
delle nebulose e delle galassie
nella grande fornace cosmica
tu vetro,sei materia fluida
con cui l'uomo imita il suo creatore
e ogni vaso è un piccolo universo
l'uomo lo plasma con le sue mani
un idea si trasforma
in forma tangibile e concreta
il giusto colore gli dona
grazie ad antichi segreti medievali
custoditi di generazione,in generazione
ogni elemento è un diverso colore
pasta informe nelle tue mani
il mastro vetraio
è colui che più si avvicina
al grande creatore
e solo in un epoca barbara
di merde di artista
e di artisti di merda
in cui quattro ferri vecchi o stracci
purchè di marca
valgono 100 volte il loro prezzo
hai costretto gli artigiani di Murano
a spegnere il  sole creativo
delle loro fornaci
e a non illuminare
più i nostri occhi
con i suoi preziosi riflessi.

7 commenti:

  1. c'è una velata critica al capitalismo o sbaglio?

    RispondiElimina
  2. No più che al capitalismo c'è una critica alle barbarie moderna per cui i ricchi si picchiano per una borsettina di Valentino disegnata col culo,e poi bruciano i soldi in puttanate tipo cani e gatti di razza,minchiate firmate mentre in soggiorno hanno delle cagate tipo i lampadari cosiddetti moderni,questa è una forma di barbarie...
    Forse erano meglio i vecchi aristocratici della borghesia bruta.
    E' assurdo il fato da i soldi a chi non sa come usarli perchè è gretto di testa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un'interpretazione decisamente migliore del classico anticapitalismo...
      ci può stare

      Elimina
  3. Cioè Murano in crisi è inammissibile,tu puoi dire tutto di Berlusconi,ma quando andò a Murano comprò 200 lampadari,almeno lui ha buongusto.

    RispondiElimina
  4. Che tristezza , si l'imbarbarimento è in atto ..
    Bellissima ma tristissima.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.